Le cose che ti spettano di diritto se voli e che magari non conosci

Sei a conoscenza di tutti i diritti che hai quando prenoti un volo? Ecco quello che devi sapere prima di partire

Vi è mai capitato di dover attendere in aeroporto il vostro volo in grande ritardo, oppure di scoprire un overbooking che di costringe a rimanere a terra? Questi e molti altri sono gli inconvenienti in cui potete incappare quando acquistare un biglietto aereo, ma nella maggior parte dei casi potete risolvere il problema in maniera rapida. Basta conoscere quali sono i diritti di ogni passeggero.

Ad esempio, può capitare di presentarsi al check in e di vedersi negare l’imbarco, pur essendo in possesso di biglietto valido e dei giusti documenti. In genere si tratta di overbooking: la compagnia ha venduto più biglietti di quanti posti fossero effettivamente disponibili. In questo caso, il personale di terra deve chiedere agli altri passeggeri se c’è qualcuno disposto a scambiare il proprio posto (dietro il conferimento di altre eventuali forme di compenso).

Altrimenti, il passeggero che non riesce a partire ha diritto ad una compensazione pecuniaria, al rimborso del biglietto o all’imbarco sul volo immediatamente successivo. Inoltre, la compagnia deve farsi carico delle spese per i pasti, l’eventuale alloggio in albergo e gli spostamenti da e verso l’aeroporto durante il periodo d’attesa a cui il passeggero è costretto. Gli stessi diritti spettano anche ai passeggeri il cui volo viene cancellato, purché in possesso di biglietto e documenti di viaggio validi.

Che succede invece se il volo subisce un forte ritardo? Qui la questione si fa più complessa. Se si tratta di un volo che percorre distanze inferiori o pari a 1.500 km e che ha un ritardo di almeno due ore, i passeggeri hanno diritto all’assistenza gratuita (pasti e bevande, alloggio e trasferimento da e per l’aeroporto). Lo stesso vale per i passeggeri che hanno prenotato un volo intracomunitario su distanze superiori a 3.500 km con un ritardo di almeno 3 ore o un volo extracomunitario su distanze superiori a 3.500 km con un ritardo di almeno 4 ore.

In caso di ritardi superiori alle 5 ore, i passeggeri possono anche rinunciare al volo senza il pagamento di penali e ottenere il rimborso del prezzo del biglietto. Poiché l’argomento è piuttosto complicato, vi invitiamo a controllare tutti i dettagli sul sito dell’ENAC, l’ente nazionale per l’aviazione civile dove potrete trovare l’intero regolamento in merito ai diritti dei passeggeri in caso di ritardo.

aereo

I diritti dei passeggeri – Fonte: iStock

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Le cose che ti spettano di diritto se voli e che magari non conos...