Comprare un secondo posto sull’aereo: ecco quando e perché farlo

Per chi vuole affrontare un viaggio sereno e confortevole, prenotare un posto in più per sè stessi può essere un'ottima idea

Come si può rendere un volo altamente confortevole, lasciandosi alle spalle il pensiero di percorrere ore e ore su sedili in cui si sta stretti, senza potersi allungare senza invadere la privacy degli altri passeggeri, o dove il vicino tende fastidiosamente a sconfinare? La soluzione c’è: acquistare un secondo posto sull’aereo.

Una decisione che è spesso e volentieri adottata da persone più o meno in sovrappeso, che possono prenotare un doppio sedile quando, anche solo per pochi centimetri, invadono la zona a fianco oppure quando gli è impossibile abbassare i braccioli a causa della loro stazza o, ancora, quando non riescono ad agganciare correttamente la cintura di sicurezza. Questa soluzione è consigliata non solo per la salvaguardia dei passeggeri, ma soprattutto per garantire a tutti un viaggio il più possibile confortevole.

Un’idea che adesso potrebbe rivelarsi molto utile per chi vuole affrontare la rotta, magari più lunga de solito, in totale relax e senza stress. Scegliere di prenotare due posti vicino sull’aereo, infatti, permetterebbe a chi lo fa di godersi perfettamente il viaggio, magari allungandosi e distendendosi in tutta comodità.

Anche se non è detto che questo sia sempre possibile, perché ogni compagnia ha la propria policy da rispettare. Quindi meglio prendere il telefono e comporre il numero dell’azienda per verificare se la richiesta è fattibile, per poi procedere alla prenotazione telefonica o online, seguendo le indicazioni dell’operatore. Per esempio, alcune compagnie chiedono di prenotare i due posti con lo stesso nome e cognome aggiungendo però, al secondo sedile prenotato, la scritta “estensione” al posto del nominativo.

Una volta prenotati i posti, pagando il sovrapprezzo necessario, non manca solo che partire. Al momento del check-in occorrerà presentare tutte e due le carte d’imbarco, il che scatenerà un po’ di panico tra il personale che procederà, a scopo cautelativo, a fare mille domande sul perché serva un secondo posto ad una sola persona, magari per nulla in sovrappeso. Superato questo piccolo scoglio, anche la hostess potrebbe sollevare qualche perplessità: per questo, a scanso d’equivoci, è sempre meglio portare con sé tutte le prenotazioni e le ricevute di pagamento per motivare la vostra scelta.

Ecco, ora il volo è pronto a decollare. Forse le mille domande e richieste di chiarimenti possono far pensare “ne vale la pena?”. Dipende. Se il prezzo è stato ragionevole e il volo è lungo, il beneficio si sarà sentire. Se, invece, il costo è molto alto e il volo di poche ore, sarete solo voi a decidere se questa è una spesa che può essere affrontata.

sedili aereo

Fonte: iStcok

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Comprare un secondo posto sull’aereo: ecco quando e perché&nbsp...