I cibi che non dovresti mai mangiare a bordo di un aereo

Ci sono alimenti e bevande che non dovreste mai portare a bordo, quando viaggiate in aereo

Se la maggior parte delle persone consuma il cibo che viene offerto a bordo di un aereo, ce ne sono alcune che preferiscono portarsi il pasto da casa. Sono molti anche quelli che hanno con sé degli snack, giusto per tamponare la situazione in caso di improvvisi attacchi di fame. Sapevate che ci sono alimenti che non andrebbero mai consumati in volo? Scopriamo quali sono.

La prima regola da rispettare quando si è a bordo è fin troppo semplice: non bisogna mai disturbare gli altri passeggeri. Ciò non vale solo per i rumori molesti o per la lotta alla conquista del bracciolo, bensì anche per quello che si mangia. Come rivelano gli assistenti di volo, portare cibi dall’odore pungente è la cosa peggiore che si possa fare. Alimenti come formaggio, pesce, uova o portate insaporite all’aglio possono essere davvero puzzolenti, e riempiono la cabina del loro fetore in poco tempo – al contrario, quell’odore ci mette tantissimo ad andarsene, soprattutto in un ambiente chiuso come l’aereo.

Anche gli snack possono rivelare molte insidie. Si parte dalle patatine, che possono essere molto rumorose, fino ad arrivare a tutti quei cibi che producono una quantità incredibile di briciole o di altra sporcizia. Pensateci: a nessuno farebbe piacere sedere di fianco a qualcuno che sbriciola biscotti sul sedile e sul vassoio. Per non parlare degli assistenti di volo, che già durante il volo non potranno fare a meno di pensare al tempo che dovranno passare a ripulire prima di un nuovo imbarco. Se poi lo snack è per un bambino, il rischio di vedere sporco ovunque è ancora più concreto. Fate dunque un po’ di attenzione, e magari lasciate la cioccolata per quando tornerete a casa, così da evitare impronte di manine impiastricciate sui sedili.

Una cosa a cui molti sicuramente non avranno mai pensato è la possibilità di una reazione allergica. Non vostra, naturalmente, ma quella di qualche altro passeggero. Una delle più diffuse è l’allergia alla frutta a guscio, che nei casi più gravi può scatenare un attacco anche senza che venga ingerito il prodotto incriminato. Se il vostro vicino di sedile dovesse soffrire di questa patologia, potrebbe avere problemi quando mangiate arachidi e snack simili. Nel dubbio, prediligete qualche altro cibo.

Infine, prestate attenzione alle bevande. Si consiglia di rimanere sempre idratati durante un lungo volo – questo è anche un ottimo rimedio per il jet lag – ma solitamente ci si riferisce a della semplice acqua naturale. Le bibite gassate sono sconsigliate perché provocano fastidi intestinali, e se vogliamo parlare di disturbo arrecato agli altri passeggeri, non possiamo dimenticare come queste bevande siano particolarmente appiccicose. Se doveste versarne un poco a terra o sul sedile, non sarà facile pulire senza lasciare traccia.

Gli alcolici, invece, producono effetti indesiderati. Non solo aggrava la disidratazione, ma rallenta i riflessi (non dimenticate che ad alta quota il nostro corpo reagisce in maniera diversa, ed è più sensibile agli effetti dell’alcool. In caso di necessità, come ad esempio un’evacuazione d’emergenza, aver bevuto un bicchierino di liquore di troppo potrebbe fare la differenza.

mangiare in aereo

I cibi da non mangiare in aereo – Foto: iStock

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

I cibi che non dovresti mai mangiare a bordo di un aereo