La “Charta dei viaggi” di SiViaggia

SiViaggia si fa promotore di un modo di viaggiare responsabile, consapevole e rispettoso

Viaggiare non significa solamente visitare il mondo, prenderne il bello e non curarsi di ciò che è meno bello e meno turistico.

Il vero viaggiatore è colui il quale, visitando i luoghi, ha rispetto delle cose che vede e delle persone che incontra.

SiViaggia si vuole così fare promotore di un modo di viaggiare responsabile, consapevole e rispettoso. Motivo per cui ha deciso di stilare la propria “Charta dei viaggi“, una sorta di “Magna Charta Libertatumun” dei giorni nostri relativa ai viaggi, un vademecum che, chi viaggia per lavoro e per diletto, dovrebbe sempre tenere a mente.

Un documento che vuole sancire i diritti e i doveri di chi viaggia, ma anche di chi ospita il turista e il viaggiatore.

Charta-viaggi-SiViaggia

1. Quando sei in spiaggia, non portare via la sabbia o le conchiglie: fanno parte dell’habitat naturale, pertanto non contribuire a rovinarlo.

2. Molti dei fiori che trovi durante le passeggiate in montagna sono protetti e non devono essere colti per il solo piacere di avere un ricordo.

3. Quando viaggi, compra sempre almeno un oggetto di artigianato locale: potrai contribuire ad aiutare le popolazioni dei Paesi che visiti.

4. Se nel luogo che visiti non trovi un cestino per i rifiuti, portali via con te. Anche fino a casa, se necessario.

5. Spostati in treno e usa il car-sharing per inquinare meno il nostro Pianeta.

6. Informarti sui piatti tipici locali: attraverso il cibo puoi conoscere la cultura del Paese che visiti.

7. Riduci gli sprechi di cibo e bevande ai buffet, non lasciare accese luci e aria condizionata se non le usi, limita gli sprechi di acqua, specie nei Paesi dove queste risorse scarseggiano.

8. Procurati una borraccia da portare in vacanza e non usare la plastica: molti luoghi ormai sono plastic-free.

9. Informarti prima della partenza su usi e costumi del Paese che si visiterai (mance, abbigliamento consono ai luoghi sacri, ecc.).

10. Se vai all’estero impara qualche parola della lingua locale: ti sarà utile mentre viaggi e potrai comunicare con le persone del posto.

11. Se viaggi con i bambini, adatta la vacanza alle loro necessità, rendili partecipi del viaggio e ricordati di rispettare la privacy e le esigenze anche di chi bambini al seguito non ne ha.

12. In treno, in spiaggia, in un bosco, in un locale pubblico: abbassa la suoneria del cellulare. La vacanza a volte è anche silenzio.

13. Soprattutto in montagna, saluta tutti quelli che incontri. È una legge non scritta ma eterna.

14. Se ti capita, ascolta i racconti delle persone più anziane che incontri per strada: ti racconteranno cose che conoscono solo loro e nessuno potrà raccontarti più.

15. Per i fumatori: accendi una sigaretta solo dove è consentito e porta sempre con te un portacenere tascabile.

16. Approfitta delle vacanze per fare un ‘detox’ dallo smartphone e goderti ciò che ti circonda.

La “Charta dei viaggi” di SiViaggia