Stress da viaggio, l’American Airlines introduce l’app ‘calmante’

Viaggiare può essere stressante per chiunque. Ecco dunque un'applicazione in grado di placare anche gli animi più irrequieti

Accumulare viaggi su viaggi, ogni anno, non vuol di certo dire avere la certezza di riuscire ad azzerare l’ansia da volo. C’è chi non la prova mai, fino a quando non si ritrova su un charter alle prese con le correnti, chi invece può ritrovarsi seduto in cielo in un periodo particolarmente stressato della propria vita, il che porta a notare dettagli e ‘pericoli’ cui mai si era prestata attenzione.

Per aiutare i propri passeggeri a calmarsi, soprattutto nei tratti più lunghi, la American Airlines ha dunque pensato di stipulare un accordo con l’app Calm, che rientra nella categoria delle applicazioni da meditazione, al fine di garantire ai propri clienti nuovi metodi per riuscire a rilassarsi nelle tante ore a bordo, soprattutto per i tragitti oltre oceano.

A partire dal prossimo 8 ottobre la compagnia trasmetterà video di luoghi splendidi, facendo immergere l’utente nelle meraviglie della natura, portando a concentrarsi su immagini e filmati studiati per rilassare la mente, quasi isolando il passeggero, che dovrebbe iniziare a ignorare lentamente il fatto di trovarsi a svariati km dal suolo.

La maggior parte dei voli sarà interessata da tale iniziativa, con la speranza che abbia successo e si possa operare un aggiornamento per l’intera linea. Lo stesso obiettivo calmante dovrebbero avere i film trasmessi. In questo caso però è molto più facile distrarsi, magari non apprezzando la pellicola. Il tema trattato o delle singole scene, potrebbero di colpo interrompere l’effetto relax. L’app invece sfrutta immagini appositamente studiate.

Non è la prima volta che una compagnia aerea decide di rimboccarsi le maniche per provare a risolvere un annoso problema. Un passeggero agitato è un passeggero in grado, potenzialmente, di provocare stress anche in chi lo affianca a bordo. In un’area circoscritta al suo posto si potrebbe dunque creare una problematica non di poco conto, con gli assistenti di volo chiamati a placare l’ansia di 3-4 persone allo stesso momento.

Situazioni quotidiane, cui spesso ci si ritrova ad assistere. Prima dell’America Airlines, anche la Virgin Atlantic aveva provato qualcosa del genere, trasmettendo filmati a bordo, senza l’ausilio di app e dunque dei singoli dispositivi degli utenti, che potessero allontanare lo stress da volo.

Nello specifico, Calm offre svariati servizi, come ad esempio le ‘sleep stories’, ovvero dei filmati audioguidati per spingere l’organismo al riposo. Ideale anche per i più piccoli, che spesso mal gestiscono i lunghi voli.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Stress da viaggio, l’American Airlines introduce l’app &#8...