Wine trekking, passeggiate all’insegna del gusto

Percorsi a piedi tra filari e scorci suggestivi, un'immersione nella natura alla scoperta dell'universo vitivinicolo

Appassionati di turismo enogastronomico unitevi! C’è un modo nuovo e interessante per andare alla scoperta del territorio, delle sue tradizioni vinicole e dei suoi sapori: si chiama wine trekking e coniuga incantevoli camminate all’aria aperta tra i vigneti e la scoperta dell’universo vitivinicolo, visite guidate alle cantine e ovviamente degustazioni.

La suggestiva attività che arriva da Oltreoceano (Cile e California le mete preferite) ha rapidamente conquistato l’Europa e trovato terreno particolarmente fertile nel nostro territorio, notoriamente votato alla vinificazione. Facile trovare in Italia percorsi ad hoc, avvolti da meravigliosi scenari tutti da scoprire attraverso antichi sentieri tra vigne, ulivi, prati e boschi.

A farla da padrone sono le zone di Franciacorta in Lombardia e Langhe in Piemonte, destinazioni ideali per un weekend all’insegna del wine trekking. In provincia di Brescia, ad esempio, l’azienda vinicola Al Rocol di Ome organizza diversi itinerari di 3-4 ore di percorrenza tra i suoi 34 ettari di tenuta agricola, intervallati da soste alla scoperta di pregiatissimi Franciacorta.

In Piemonte, nel cuore delle Langhe, da non perdere il trekking nei vigneti della famiglia Ceretto e in particolar modo nella tenuta Monsordo Bernardina. In un territorio inserito dall’Unesco tra i siti Patrimonio Mondiale dell’Umanità il suggestivo cammino si snoda tra serre, orti e vigne alla scoperta della viticoltura biologica e biodinamica. Proseguendo tra boschi antichi di faggi e querce si arriva infine alla Cantina.

In Val di Non, in Trentino, la Cantina di Lasterosse propone un percorso di quasi tre chilometri su strade di paese e sentieri di campagna tra piccoli vigneti coltivati a mano per conoscere storia luoghi di produzione dei vini e spumanti di montagna. Si finisce in cantina con una visita ai locali di vinificazione e con una degustazione dei vini in abbinamento ai prodotti locali della tradizione.

Spostandoci in centro Italia, per la precisione in Umbria, ecco quattro percorsi adatti agli appassionati di wine trekking: la “Strada del Vino dei Colli del Trasimeno”, quella “del Cantico” da Assisi a Todi, la “Strada dei Vini del Sagrantino”, tra Montefalco e Bevagna, e quella “Etrusco-Romana”, da Orvieto ad Amelia.

Nelle Marche da non perdere la splendida camminata nella zona del Parco regionale del San Bartolo, tra le dolci colline dello splendido borgo di Fiorenzuola di Focara dove degustare un buon Sangiovese e Bianchello dei Colli Pesaresi. Vale poi la pena di fare un salto nel Piceno, tra Offida e Cossignano, con scorci paesaggistici davvero suggestivi e vini bianchi rappresentativi del territorio, quali Passerina e Pecorino.

Chiudiamo la nostra passeggiata tra le vigne al Sud, in Sicilia, altra terra di grandi vini. Di una suggestione unica l’Etna Wine Tour, con camminate tra vigneti abbracciati da boschi di querce e castagni e degustazione di vini biologici della zona.

Wine trekking, passeggiate all’insegna del gusto