Viaggio nell’isola in cui tutto va a sole e vento

Tilos è una piccola isola dal grande cuore: qua va tutto a sole e vento e i cittadini mettono in atto comportamenti responsabili, una vera meraviglia da vivere a 360 gradi

Un’isola meravigliosa, meta di turismo per le sue spiagge splendide, i suoi castelli e la sua natura vergine è Tilos in Grecia. Un vero spettacolo che colpisce il viaggiatore per il silenzio che offre e per le splendide passeggiate, ma anche perché qui va tutto a sole e vento.

Questo speciale lembo di terra è alimentato da turbine eoliche e da vari pannelli fotovoltaici in grado di rendere l’isola autosufficiente durante l’inverno, quando gli abitanti stabili sono circa 400, e di fornire il 60-70 % dell’elettricità durante i picchi della stagione turistica, periodo in cui la popolazione cresce fino a 3-4mila persone.

Il motivo di tutto questo è molto semplice: su quest’isola è stato svolto un progetto di ricerca europeo per testare la possibilità di produrre energia pulita, stabile e sicura su un’isola remota. Del resto, precedentemente Tilos veniva rifornita di elettricità tramite un cavo sottomarino che la collegava a una centrale elettrica a gasolio sull’isola di Kos.

Un collegamento che, nei fatti, è sempre stato un po’ instabile a tal punto da creare spesso disagi con rischi di black-out e danni alle apparecchiature elettriche, tanto che molti suoi abitanti hanno dovuto procurarsi generatori elettrici per garantirsi elettricità più stabile. Situazione che ha portato alla creazione di altro inquinamento e ulteriori emissioni dannose per il clima.

Ma la buona nuova è che l’apporto dell’energia eolica e fotovoltaica e di due batterie che accumulano il surplus generato durante le ore di sole e di vento, consentono a Tilos di risparmiare sui costi dell’energia. Inoltre, proprio qui sono state sperimentate le batterie a sali fusi, molto più economiche di quelle agli ioni di litio, per valutarne il rendimento e l’affidabilità. In tutto questo è stata coinvolta anche la popolazione locale con comportamenti e usi più consapevoli dell’energia.

Insomma, questa piccola isola dell’Egeo, è un grande esempio da seguire, oltre al fatto che è un Paradiso vero e proprio per chiunque sia interessato alla paleontologia. In una delle sue grotte, infatti, sono stati trovati i resti di un elefante preistorico dalle dimensioni molto ridotte che è vissuto sull’isola da 45 mila anni fa e fino a 4 mila anni fa.

Senza dimenticare, ovviamente, le sue meravigliose spiagge dove la roccia incontra l’azzurro del mare e gli intensi profumi della Macchia Mediterranea. Sì, avete capito bene, Tilos è una vera e propria gemma del Dodecaneso.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Viaggio nell’isola in cui tutto va a sole e vento