Quattro itinerari sulla via degli Etruschi

Un parco tecnologico per conoscere i misteri della civiltà etrusca

Video tratto da: EXPERIENCE ETRURIA

Un nuovo itinerario turistico che si snoda fra tre delle più belle regioni d’Italia, Lazio, Umbria e Toscana, ha messo insieme 17 comuni, tra cui  Orvieto e Viterbo, per mostrare le bellezze nascoste dell’Etruria meridionale.

Da Chiusi a Tarquina, alla scoperta della città sotterranea. Ma anche Bolsena con il ”lago che si beve”. Orvieto, che i Greci chiamavano Oinarea, ‘dove scorre il vino’. Cerveteri e Vulci, con i misteri millenari che ancora abitano le necropoli.

Un invito a perdersi tra storia e sensi di una vera ‘Esperienza Etruria. Un’immersione totale nel mondo degli etruschi con quattro percorsi tra storia, natura, mostre diffuse ed eccellenze del territorio, tra Umbria, Lazio e Toscana.

Si può scegliere se seguire il percorso delle Vie dell’acqua, che va da Chiusi a Tarquinia, attraverso Viterbo e Tuscania; da Grosseto a Bolsena, passando per Orbetello e Manciano e da Orvieto a Veio, via Civita Castellana.

Oppure il percorso delle Vie del vino e del sale che parte da Cerveteri e arriva a Tarquinia, passando per Santa Severa e l’antica Pyrgi; da Grosseto a Chiusi, via Sorano con la Città del tufo.

O ancora il percorso delle Vie dell’olio e del grano, da Montalto di Castro a Orvieto e infine il percorso delle Vie dei Boschi, che va da Viterbo a Orvieto, tra le tombe rupestri di Norchia, il Ponte Diavolo di Blera e i sacri Monti Cimini.

Tutti questi luoghi sono distanti fra loro non più di un’ora di auto (GUARDA LA MAPPA). Un’ottima occasione per trascorrere un weekend fuoriporta diverso dal solito.

Quattro itinerari sulla via degli Etruschi