Passeggiando tra suggestivi ed incantevoli giardini toscani

Dal centro di Firenze spostandosi verso Arezzo ed i colli senesi, ecco una serie di giardini bellissimi da visitare ogni momento dell'anno

Scoprire la Toscana non solo attraverso paesaggi e panorami mozzafiato, esplorandone borghi e città d’arte, ma anche addentrandosi in luoghi poco conosciuti e fantastici, come i suoi giardini.
I giardini storici toscani, infatti, sono una meta poco battuta dai viaggiatori e che di certo rappresentano una piacevole sorpresa. Perfetti per un percorso a piedi diverso dal solito, attraversando ville e parchi, sono l’ideale binomio tra architettura, arte e natura. Veri gioielli, insomma, tutti da ammirare.

Ecco che allora il viaggio può iniziare proprio da Firenze dove trova sede uno degli angoli verdi più belli del mondo, il Giardino di Boboli. Si tratta di un esempio perfetto di giardino all’italiana che il visitatore può percorrere attraverso una serie di terrazze, viali e sentieri. Un vero splendore popolato da statue antiche e rinascimentali ed ornato da grotte per rendere questo luogo davvero suggestivo.

Sempre in città ci si può dirigere verso il Parco delle Cascine che costeggia la riva destra dell’Arno, un immenso polmone verde caratterizzato da una ricca vegetazione, vasti prati, viali e vialetti, in cui scoprire una grande varietà di alberi ed ammirare diverse specie di volatili. Sempre nel capoluogo toscano vale la pena visitare anche il Parco del Museo Stibbert con un giardino romantico vivacizzato da piccoli tempi di pietra, grotte, statue e fontane con giochi d’acqua ed il Giardino dell’Iris, con i suoi splendidi fiori colorati e i laghetti su cui affacciarsi. Interessante anche il Giardino dei Semplici, progettato nel 1545 per ordine di Cosimo dei Medici e noto per essere il secondo orto botanico al mondo nella sua collocazione originaria.

Bellissimi anche i giardini fioriti a terrazze sovrapposte di Villa Medicea di Castello e Villa La Petraia, da cui si può ammirare anche un panorama privilegiato sulla città.

Viaggiando verso i colli senesi è impossibile non fermarsi alla residenza nobiliare di Villa Geggiano. Circondata da filari di vigne, questa sede è nota per il prezioso giardino e il settecentesco teatro di verzura. In zona, merita una visita anche il parco di Villa Arceno, realizzato su progetto dall’architetto Agostino Fantastici e concepito come giardino paesaggistico, con alberi secolari, templi, fontane e laghi per assicurare un tocco romantico.

Ancora, verso Vicobello c’è il giardino dei limoni di Villa Chigi, mentre a Sovicille, a Villa Cetinale, lo spazio è dedicato agli agrumi. Architettura e natura si fondono insieme a Pienza, sede del giardino pensile di Palazzo Piccolomini che assicura una vista panoramica unica sulla Val d’Orcia e sul monte Amiata.
Vicino a Cortona, ad Arezzo, in Valdichiana, si trova un parco maestoso: quello di Villa Tommasi Aliotti dove le grotte e le fontane si alternano a sculture e busti antichi immersi tra bellissime piante secolari.

Chi ama l’arte troverà di suo gradimento il Giardino dei Tarocchi, ideato dall’artista francese Niki de Saint Phalle, immerso nelle colline della Maremma grossetana; mentre Villa Celle, in provincia di Pistoia, è un piccolo museo aperto dove si può passeggiare ammirando le installazioni degli artisti contemporanei.

Gli amanti della letteratura ameranno certamente il giardino con parco di Villa Roncioni che fu testimone dell’amore tra il poeta Ugo Foscolo ed Isabella, mentre viaggiando nella provincia di Pistoia, a Collodi, la sistemazione scenografica a terrazzamenti di Villa Garzoni lascerà a bocca aperta qualsiasi viaggiatore, amante della natura e della bellezza.

Un modo diverso, quello di passeggiare per giardini e parchi, per ammirare le bellezze toscane.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Passeggiando tra suggestivi ed incantevoli giardini toscani