5 cose da fare tra arte, sapori e divertimento a San Pietroburgo

Una città costruita su ben 42 isole che saprà stupirvi con i suoi angoli preziosi, da assaporare lentamente

Costruita sull’acqua nel 1703 da Pietro il Grande, San Pietroburgo è la seconda città della Russia, dopo la capitale Mosca: nonostante sia una città piuttosto giovane, vanta una storia ricca di eventi con un patrimonio architettonico straordinario e uno dei musei più importanti al mondo.

San Pietroburgo è una delle città più affascinanti in Europa: colta e raffinata con le sue collezioni d’arte e i teatri prestigiosi, romantica nelle notti d’estate quando tutto “si illumina di una luce particolare”, imponente con i suoi palazzi sfarzosi e le cattedrali importanti, extra glam nelle diverse offerte di attrattive che offre.

Il suo centro storico è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità nel 1990 e racchiude gli edifici e i monumenti più famosi di tutta la città, mentre il cuore pulsante della movida corre sulla lunghissima Prospettiva Nevskij, dove si trovano cinema, negozi e locali.

Perdersi nel museo Ermitage

Il Museo statale Ermitage è uno dei complessi museali più prestigiosi al mondo per dimensione e opere custodite. L’immensa collezione comprende più di tre milioni d’opere d’arte e manufatti della cultura mondiale realizzati tra l’Età della Pietra e il XX secolo, tra cui dipinti, sculture, monete, reperti archeologici, opere grafiche e d’arte applicata, di cui solo una parte (circa 60.000 pezzi) esposta nelle innumerevoli sale e nei diversi edifici situati in città. Il più straordinario fra questi è sicuramente il Palazzo d’Inverno, il magnifico edificio in stile barocco dalla facciata verde costellata da colonne bianche.

Per oltre duecento anni è stato la residenza degli zar fino alla Rivoluzione d’Ottobre, quando il grandioso palazzo divenne la sede del museo, proprietà dello Stato. Attraverso i suoi otto compartimenti (Culture primitive dal Paleolitico agli Slavi, Arte Orientale, Arte del Vicino e Medio Oriente, Antichità Classiche, Cultura e Arte Russa, Arte dell’Europa Occidentale), l’Ermitage offre un quadro completo sullo sviluppo delle arti figurative mondiali. Dopo secoli di raccolta di opere d’arte, vanta la più grande collezione di quadri al mondo, inclusi capolavori di pittori come Caravaggio, Raffaello, Leonardo da Vinci, Rembrandt, Rubens, Van Gogh, Matisse, Renoir, Cézanne, Picasso. Assolutamente imperdibili.

Visitare la cattedrale di Sant’Isacco

Uno spettacolo di architettura con il suo sfarzo, la sua importanza e la monumentale struttura: costruita dall’architetto francese Montferrand per volere dello zar Alessandro, la cattedrale è un’opera gigantesca che misura 111,2 metri di lunghezza e 97,6 di larghezza. 112 colonne monolitiche in granito rosso del peso di circa 100 tonnellate ciascuna regge i 4 portici, 350 statue popolano il tetto, 100 kg di lamine d’oro rivestono la sfavillante cupola, che con i suoi 21,8 metri di altezza è l’orgoglio della città.

L’interno sontuoso di oro, marmi, bronzi, malachite e lapislazzuli, occupa una superficie di 4.000 mq e può accogliere 14.000 persone. L’affresco sotto la volta centrale ha una dimensione di 816 mq e rappresenta la Vergine tra angeli e santi: tutt’oggi è classificata come museo e resta una delle attrazioni più visitate della città. Salendo i 262 gradini del colonnato si può ammirare uno splendido panorama su San Pietroburgo da 43 metri di altezza.

Fare un tour dei canali

Costruita su 42 isole, San Pietroburgo è circondata dall’acqua e intrecciata con una complessa rete di fiumi e canali, che segnano i confini anche dei suoi diversi quartieri. All’arrivo dell’estate poi, la gita in battello diventa una parte essenziale di qualsiasi viaggio turistico nella città.

Una delle sue bellezze sono i ponti, in molti casi delle vere opere d’arte. Imponenti come l’interminabile Ponte della Trinità oppure il moderno Big Obukhovsky (il più lungo, quasi 3 km), l’unico sulla Neva a non essere un ponte levatoio e ben riconoscibile grazie alle sue due ampie vele.

Mangiare il borsh

A tavola si inizia con degli antipasti, tra cui aringa, salmone e storione, carne fredda, funghi, insalate o il prelibato caviale nero o rosso, spesso servito nei blini, le frittelle di farina di frumento accompagnate da panna acida. Le zuppe sono speciali: la più popolare e famosa è il borsh, preparato in un brodo di carne o di pollo, che comprende barbabietole, carote, patate, cavoli e altre verdure, generalmente servito con panna acida. Da accompagnare con un bicchiere di kvas, una bevanda fermentata non alcolica a base di grano e orzo, o la medovucha, una bevanda poco alcolica e molto zuccherata, a base di miele.

Andare in giro per locali

La Prospettiva Nevskij è il grande viale che attraversa la città di San Pietroburgo da ovest ad est, unendo l’Ammiragliato al Monastero di Aleksandr Nevskij. Ben 4,5 km di lunghezza e una larghezza dai 25 ai 60 metri, è l’arteria principale dove vi sorgono splendidi palazzi affiancati da chiese, teatri, negozi storici e piazze affascinanti. La movida notturna qui è ricca e molto frequentata sia dai cittadini che dai visitatori.

Qui potrete ammirare palazzo Stroganov, la Biblioteca Nazionale Russa, il Caffè letterario dove si respira un’atmosfera da XIX secolo, Piazza Ostrovskij, una delle piazze più belle della città con il monumento a Caterina II, il ponte Aničkov con le statue di cavalli e domatori, il sontuoso palazzo Beloselskij-Belozerskij con la facciata rosso scuro riccamente scolpita, e la Cattedrale di Nostra Signora di Kazan, costruzione maestosa ispirata a San Pietro di Roma, che custodisce la preziosa immagine miracolosa della Madonna del Kazan, veneratissima dal popolo russo.

Durante il periodo delle Notti Bianche, l’affascinante fenomeno atmosferico delle notti estive tinge il cielo sanpietroburghese di una luce particolare e avvolge la città in un’atmosfera magica, surreale. La città dorme poco, c’è molta gente in giro, i locali rimangono aperti: un fitto calendario di eventi, festival e festeggiamenti notturni, celebra lo straordinario evento che rappresenta uno dei simboli di questa città.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

5 cose da fare tra arte, sapori e divertimento a San Pietroburgo