5 cose da fare in Cambogia, alla scoperta dei tesori asiatici

Un’avventura in Asia passa per la Cambogia. Ecco cosa non potete perdervi per vivere le atmosfere del Paese

Foto di SiViaggia

SiViaggia

Redazione

Il magazine dedicato a chi ama viaggiare e scoprire posti nuovi, a chi cerca informazioni utili.

Spiagge fantastiche e antichi templi, foreste selvagge e quasi inesplorate e affascinanti città tutte da scoprire: la Cambogia è questo e molto altro. Sede dell’antico impero Khmer, il Paese vanta una storia millenaria di cui si trova ancora traccia pressoché in ogni angolo. Abbiamo scelto per voi 5 esperienze assolutamente da non perdere per conoscere davvero la vera anima della Cambogia.

Scoprire Tonlé Sap

Portarsi a casa un’esperienza memorabile vuol dire visitare i pittoreschi villaggi di Tonlé Sap. Una volta giunti in Cambogia, non perdetevi lo spettacolo offerto dal più grande lago d’acqua dolce di tutto il Paese. La superficie, a seconda della stagione, muta radicalmente.

Enorme è la biodiversità, caratteristica che rende la zona ideale per gli appassionati di birdwatching. Godetevi lo shopping presso le comunità locali, spesso anche il turismo può servire a fare del bene.

Visitare Phnom Penh

La capitale della Cambogia si presenta come una città dal look moderno e sofisticato. Era nota con il nome di Perla dell’Asia e a renderla celebre è la sua architettura.

È servita da un aeroporto internazionale e merita una visita per scoprire i principali luoghi di interesse come il Palazzo Reale, tuttora residenza della famiglia reale, che custodisce la pagoda d’argento, ma anche il monumento dell’indipendenza eretto nel 1958 e immancabilmente il Wat Phnom, un tempio buddista caratterizzato da incantevoli giardini e da un’imponente altezza – 27 metri – che lo incorona edificio religioso più elevato di Phnom Penh.

Andare a Sihanoukville

Spiagge di sabbia bianca e acqua trasparente, siamo a Sihanoukville, città portuale nel sud della Cambogia. Una destinazione che necessita di un posto nella vostra bucket list soprattutto se siete a caccia di mare e tanto relax. Anche questa città è dotata di un aeroporto internazionale che la rende facilmente raggiungibile.

Da vedere il tempio di Krom, passeggiare nel colorato mercato di Phsar Leu e scattare una foto alle cascate di Kbal Chhay.

Mangiare il bai sach chrouk

Riso e carne di maiale, sono questi gli ingredienti principali del bai sach chrouk, un piatto Khmer semplice e delizioso. Generalmente è servito a colazione infatti lo potete acquistare già durante le prime ore del mattino dai venditori di strada.

Il maiale è marinato con l’aglio e a volte anche con il latte di cocco, una ricetta che vi permetterà di gustare i veri sapori della Cambogia.

Fare un tour sul Mekong

Il Mekong è il fiume più lungo dell’Indocina e in Cambogia è conosciuto anche con il nome di Tonle Thom, ovvero il Grande Fiume. Durante il vostro soggiorno nel Paese non potete non fare un tour a bordo di un’imbarcazione coloniale ammirando i paesaggi rurali e gli scorci unici nei quali vi imbatterete durante la navigazione.

Un’esperienza in più per arricchire il viaggio è unire Vietnam e Cambogia, e attraversare il confine risalendo il Mekong da Chau Doc a Phnom Penh.