Un viaggio a Sacramento, la famosa città californiana

Visitiamo Sacramento immersi nello stile western della vecchia città e in cerca dei racconti sul suo passato

La città di Sacramento è situata nella parte centro-settentrionale della California ed è capoluogo della Contea di Sacramento. Conta circa 407.000 abitanti e sorge tra i fiumi American e Sacramento. Questa vantaggiosa posizione ha concesso la possibilità di costruire un porto fluviale che è collegato da un canale alla Baia di Suisun. Di fondamentale importanza anche la rete ferroviaria che permise insieme al porto lo sviluppo commerciale della città che ancora oggi trae i suoi vantaggi.

Questa zona ha visto insediarsi in passato tribù indiane dei Miwok, dei Maidu e degli Shonommey, ma lo spagnolo Gabriel Moraga fu il primo a scoprire tra il 1806 e il 1807 la Valle di Sacramento, attribuendole il nome. Successivamente John Sutter fondò la colonia di Forte Sutter, e nel 1848 Sacramento cominciò la sua espansione in seguito alla scoperta del primo filone d’oro. Il fiume omonimo si rivelò una grande risorsa per lo sviluppo economico del luogo benché per molti anni, nonostante fosse stato redatto un piano urbanistico, inondò e distrusse più volte la cittadina.

La “Vecchia Sacramento” detta Old Sacramento è fra le attrattive più caratteristiche della zona ed è circoscritta fra la città moderna e il fiume. Brulicante di fabbricati di valore storico con botteghe decorate con insegne in legno, Old Sacramento vi regalerà l’illusione di essere protagonisti di un film western, tanto che le auto parcheggiate vi sembreranno una nota stonata in questo posto che richiama vecchie diligenze o personaggi a cavallo.

Questa bella città che fa del passato il suo punto forte presenta ai visitatori una singolare costruzione, l’Old Schoolhouse. Essa è un esempio di scuola di fine ‘800, composta da un vano soltanto. Sarà piacevole passeggiare sui marciapiedi in legno che contornano gli edifici storici della città alla scoperta di costruzioni che ricordano vecchi saloon dove sorseggiare una birra o un drink. Inoltre, se vi alletta l’idea di scoprire tante curiosità sul passato di Sacramento potrete raggiungere il Discovery Museum ubicato negli ex uffici del Comune e ammirare una collezione di reliquie ottocentesche.

Ma se siete molto romantici non potrete negarvi la possibilità di accedere al Delta King Riverboat di Sacramento, un albergo ricavato all’interno di un antico battello a pale in disuso ancorato a riva, o di regalarvi un giro sui grandi fiumi. Visitate inoltre il California State Railroad Museum dove è allestita una mostra di locomotive e vagoni restaurati, dove vi aspetta un emozionante itinerario di circa 10 chilometri a bordo di un vecchio treno. Uno fra gli edifici più interessanti e belli da vedere è il California State Capitol, situato all’interno di un enorme parco. È fra le più rappresentative espressioni dell’architettura neoclassica. Progettato dall’architetto Miner F.Butler nel 1860, fu ci vollero 15 anni per completarlo.

Meno noti, ma degni di essere visitati il Crodker Art Museum e il Sutter’s Fort. Il primo fondato nel 1873 è un museo d’arte che conserva dipinti di epoca vittoriana e sculture sia statunitensi che europee oltre a mostre di pittura e di fotografia. Il secondo poco conosciuto perché posizionato in periferia è estremamente interessante dal punto di vista storico in quanto rappresentò uno dei luoghi più popolati e significativi della storia californiana.

All’interno del parco di Sutter’s Fort, a Sacramento, si trova il California State Indian Museum. È un museo dedicato ai diversi culti indigeno-americani esistiti precedentemente all’arrivo degli europei nel XVII secolo.

La città di Sacramento possiede un proprio aeroporto denominato Sacramento International Airport, collegato alle principali compagnie americane anche del Canada e del Messico. Mentre la Sacramento Valley Rail Station è la stazione centrale della città e si trova nei pressi del centro storico. Muoversi in auto risulta pratico grazie alle molte diramazioni stradali a carattere nazionale e provinciale. Per quanto riguarda le autostrade interstatali, fate riferimento alle I-5 e I-80.

Sacramento gode di un clima mediterraneo con inverni miti e con poche precipitazioni e la stagione estiva è calda e secca. Tra dicembre e febbraio si registrano temperature medie di 8 gradi, anche se non è raro che si scenda sotto zero in gennaio; mentre si toccano mediamente i 24 gradi nei mesi di luglio e agosto fino a superare i 32 gradi. Una piacevole caratteristica della zona è il basso tasso di umidità che permette di sopportare anche le giornate più calde.

Un viaggio a Sacramento, la famosa città californiana