Viaggi del mistero: come vivere una reale avventura

Prendere un volo pochi minuti dopo aver scoperto la propria destinazione. Ecco il focus dei viaggi del mistero, sempre più diffusi

Siamo fin troppo abituati ad avere tutto sotto controllo, al punto da accettare di perderlo totalmente in vacanza. Sono infatti sempre più diffusi i viaggi del mistero.

A volte la vita richiede l’aggiunta di un po’ di pepe, di quell’irresponsabililità che ci porta a fare cose che per altri sarebbero impensabili. Basti pensare ai lanci in deltaplano, al paracadutismo e, perché no, alle vacanze del mistero. Una delle agenzie più note in tale settore è la Pack Up + Go, che organizza itinerari a sorpresa negli Stati Uniti, organizzando un weekend da sogno per i propri iscritti.

Le informazioni vengono fornite soltanto all’ultimo minuto e così, aperta la busta, si avrà modo di scoprire dove si verrà spediti e quale avventura ci si ritroverà catapultati. Un tipo di viaggio quasi filosofico, spingendo i turisti a cogliere l’attimo, vivendo un’esperienza decisamente fuori dai normali schemi. Dalle meraviglie urbane a quelle naturali, tutto ciò che serve è un po’ d’apertura mentale e voglia di rischiare.

Scoperta la tappa, l’agenzia fornisce una borsa con il necessario per “sopravvivere”. Considerando infatti l’assoluta assenza di informazioni, pare difficile riuscire a programmare al meglio l’organizzazione della propria valigia. All’interno del bagaglio fornito ci sarà anche un itinerario, con attività schedulate con precisione.

Scoperti questi necessari dettagli, poco prima della partenza, si è pronti a lanciarsi nel vuoto, fronteggiando qualsiasi cosa l’agenzia abbia in serbo. Ovviamente questo non è l’unico servizio proposto, e nel corso degli anni le vacanze del mistero hanno coinvolto anche il mondo delle crociere, approdando anche in Italia. Basti pensare alla Mistery Destination di Alitalia, che prevede precise promozioni di viaggio. Affidarsi a un’agenzia vera e propria però cambia la prospettiva, dal momento che l’intero periodo previsto viene organizzato. Non c’è da pensare a nulla dunque, solo vivere l’esperienza al meglio.

Negli ultimi sei mesi del 2018 le ricerche per Surprise Destination negli Stati Uniti sono aumentate del 192%, il che indica due aspetti molto importanti. Il pubblico ha sempre più voglia di mettersi alla prova, di correre rischi, e al tempo stesso la vita di tutti i giorni è in grado di procurare un tale stress da richiedere a volte di affidare ogni aspetto del proprio viaggio ad altri.

Si tratta in pratica dell’ultimo passo prima di lasciarsi andare in viaggi davvero “folli”. Affidarsi a un’agenzia del genere consente comunque d’avere una rete di sicurezza, che col tempo verrà naturalmente eliminata dall’equazione. È impossibile infatti non prenderci gusto, vivendo il sogno di una reale avventura, approdando in un luogo e perdersi tra strade e percorsi naturali. È forse questo l’unico modo di stupirsi ancora in un modo così globalizzato come il nostro.

viaggio avventura

Viaggi del mistero: come vivere una reale avventura