Vacanza a Coira, tra i colori del paesaggio svizzero

A passeggio nella più antica città della Svizzera tra gallerie d’arte, ristoranti, boutique, abbracciati da incantevoli paesaggi montani

Capitale del Cantone dei Grigioni, incastonata fra le montagne che la custodiscono, la città di Coira detta Chur è stata un centro nevralgico d’ingresso per le rotte commerciali tra i valichi alpini. Abitata fin dal III millennio a.C. proprio per la sua ottima posizione è stata contesa tra diverse popolazioni, dai celti ai romani, dagli ostrogoti ai franchi. Il suo passato storico racconta di guerre e di tempi molto difficili, ma anche di periodi di grande prosperità.

La città alpina di Coira è il capolinea delle più importanti linee ferroviarie provenienti da Francia, Germania e Paesi del Benelux ed è il punto di partenza delle Ferrovie Retiche, la tratta Albula- Bernina che grazie al suo paesaggio ha meritato di essere inserita nel Patrimonio mondiale dell’Unesco. Raggiungere Coira in treno diventa una possibilità accattivante e quindi se opterete per questo mezzo di trasporto, una volta arrivati alla stazione, un ampio sottopasso dotato di servizi commerciali vi condurrà al punto giusto per dirigersi verso Bahnhofsstrasse, la via perpendicolare che sale al centro storico, ricca di negozi e piccoli ristori; a questo punto, proseguendo vi troverete nella minuscola Alexanderplatz.

Iniziando la visita da Alexanderplatz potrete ammirare un’imponente struttura dalle forme austere realizzata rispettando lo stile tipico dell’architettura grigionese di fine Ottocento: si tratta della Direzione centrale della Ferrovia Retica. Sulla stessa via, bancarelle e chioschi chiamati “Schnellimbiss” offrono spuntini da gustare mentre proseguite la vostra passeggiata. Rimanendo sulla via vi troverete poi sulla Poststrasse dove c’è la sede centrale della Banca Cantonale Grigionese. Vedrete subito gli stemmi delle tre leghe che componevano il Cantonale ossia Coira, Ilanz, Davos e la sede del Municipio di Coira, il Rathaus. Poco più avanti, per gli amanti dell’arte il Museo Bundner Kunstmuseum offre una bella panoramica degli stili e delle opere della regione.

Arrivando nel centro di Coira in Piazza St. Martin, la chiesa protestante di St. Martin con il suo campanile a torre (dove è possibile salire previa prenotazione) vi accoglierà in tutta la sua bellezza. Inoltre, sul suo lato destro imboccando la Kirchgasse troverete il percorso per arrivare al borgo vecchio detto Hof che vanta l’antica cattedrale a tre navate di S.ta Mariä Himmelfahrt risalente al XII secolo e l’antico castello vescovile. Il borgo è stato ricostruito in seguito a un disastroso incendio all’inizio del XIX secolo e la sua posizione domina su tutta la città. Ritornando in Piazza St. Martin e svoltando a sinistra ci troveremo a oltrepassare un arco che aprirà l’accesso a piazza Arcas caratterizzata da una forma triangolare, impreziosita da abitazioni in stile finemente decorate, spesso questa piazza ospita mercati e manifestazioni di ogni genere.

Il clima di Coira è mite d’estate mentre d’inverno l’aria è decisamente frizzante, tipica dei paesi di montagna. Infatti in inverno le temperature registrate nel mese di gennaio vanno dai -5°C. ai 2°C. mentre in estate in luglio e agosto la massima è di 23°C., le precipitazioni piovose sono più assidue nei mesi di giugno e luglio. Nella stagione estiva il paesaggio di Coira con i suoi vigneti, i boschi e i suoi grandi pascoli invitano a percorrere sentieri sia a piedi che in mountain bike o a cavallo per respirare l’aria pura delle montagne e per godere di panorami stupendi ricchi di sfumature. Inoltre Coira possiede un’area sciistica propria che si raggiunge mediante la ferrovia del Brambruesch, dotata di quattro impianti di risalita e di piste semplici adatte anche ai non avvezzi allo sci, opportunità che permette di vivere la cittadina nel pieno divertimento anche in inverno.

Singolare evento che si svolge nella città di Coira in occasione della Festa della Città in agosto, è il raduno dei barbuti dove viene eletto un vincitore tra i partecipanti,. Non mancano degustazioni di ricette tipiche allietate da musiche popolari. A settembre la musica è protagonista della Schlagerparad:, a Coira si riuniscono diversi artisti, alcuni di fama internazionale, per offrire ai visitatori e cittadini un bellissimo spettacolo. Ma ricordando che siamo in un paese montano è nel mese di dicembre che COIRA regala il meglio delle sue iniziative, il mercatino di Natale allestito al Marlibus, cori gospel, spettacoli e una pista di pattinaggio sul ghiaccio contribuiscono a rendere l’atmosfera magica in questa città che di per sé è già speciale

Vacanza a Coira, tra i colori del paesaggio svizzero