Vacanza a Benidorm, splendide spiagge e attivissima nightlife

Sulla Costa Blanca, un viaggio a Benidorm è consigliato anche in quanto economico. Con bel lungomare e grattacieli è una cittadina ottima per il tempo libero

In Spagna, in Costa Blanca, in direzione sud, poco dopo Cabo de la Nao, tra le ridenti cittadine affacciate sul litorale risplende Benidorm, circa 70.000 abitanti che, in estate, con i massicci arrivi dei turisti, si arriva alle 400.000 presenze complessive. Tanto che, per questa ragione, Benidorm è la terza città di Spagna per numero di camere d’albergo, dopo Madrid e Barcellona e da tempo si è conquistata l’appellativo di “Rimini spagnola”.

Il quieto, modesto villaggio di pescatori di Benidorm che alla fine degli anni Cinquanta del secolo scorso contava a stento tremila abitanti, dalla fine dello stesso decennio ha raggiunto le cifre di questa grande espansione turistica, dotandosi di adeguate strutture ricettive, adornando il suo lungomare di una corona di grattacieli, diventando una delle massime mete turistiche della Comunità autonoma di Valencia – di cui fa parte – della Spagna e, in una parola, dell’Europa.

Il primato di Benidorm è soprattutto quello del turismo low cost, il record è costituito dalle tantissime persone che sempre arrivano in città attirati dalle sue magnifiche spiagge come la Playa de Levante e la Playa de Poniente, per citare le principali, divise al centro dal Mirador (con lo spettacolare Balcón del Mediterráneo) e dal piccolo e animato centro storico. Entrambe le spiagge sono libere e accessibili e, comunque, ben attrezzate: per avere una sdraio basta sedersi sopra, per avere un ombrellone basta aprirlo e, dopo pochi minuti, arriva l’addetto a riscuotere i pochi soldi per il noleggio.

La Playa de Levante è sabbiosa e la pendenza è leggera, quindi i bambini possono entrare in acqua senza difficoltà dato che la profondità è limitata. In spiaggia si possono sfruttare amache, altalene, trampolini e piscine, più un’area speciale per i bambini, dotata di vigilanza e supervisione durante la stagione estiva (dalle 9 alle 20) ed invernale (dalle 10 alle 17). In questa a spiaggia di Benidorm è anche possibile praticare sport acquatici, sci nautico, moto d’acqua, parapendio e immersioni subacque.

La Playa de Poniente, analogamente a quella di Levante, offre comodità e servizi per chi arriva a prendere il sole, che si affiancano agli ingressi e alle vetrine dei migliori alberghi, ristoranti, bar, caffè e gelaterie, oltre ad una serie di negozi per noleggiare sdraio e ombrelloni. Ha un carattere più tranquillo rispetto alla spiaggia di Levante, offre numerosi servizi e attrezzature per il tempo libero come piattaforme galleggianti, bibliospiagge, giochi infantili, giochi ludico-sportivi, zone all’ombra per leggere o servizi per facilitare l’accesso alle persone con mobilità ridotta.

Poi c’è la Cala Mal Pas, piccola (circa 120 metri di lunghezza) a separare la Levante e la Poniente, collega Punta Canfali e il porto. La sua sabbia fine e dorata la rende un luogo rilassante e tranquillo. La Cala Tio Ximo, tra Punta de Pinet e Punta de l’Escaleta, ai piedi della Sierra Helada, è piccola e circondata da ripide scogliere, luogo ideale per lo snorkeling grazie alle acque trasparenti e cristalline. La vicina Cala La Almadrava è un altro angolo perfetto per la subacquea e il bagno libero, leggermente più a ovest tornando verso l’abitato di Benidorm.

A Benidorm il divertimento è garantito anche da numerosi parchi tematici frequentati da migliaia di visitatori durante l’anno, con picchi di presenze durante la stagione estiva. Il primo è Terra Mitica, un parco che sorge sulle colline alle spalle dell’abitato: inaugurato nel 2000, consente di rivivere i periodi storici (Egitto, Grecia, Roma antica) che hanno segnato la storia dell’uomo e comprende ventuno attrazioni, montagne russe, negozi di souvenir e servizi di ristorazione.

Aqualandia nella Sierra Helada è stato realizzato nel 1985 ed occupa una superficie di circa 20 ettari con ventisette raffinate attrazioni che, fino al 2008, l’avevano reso il parco a tema “giochi d’acqua” più grande d’Europa. Mundomar, aperto nel 1996, vicino al precedente, 6 ettari di superficie, è il parco dedicato ai delfini e agli animali acquatici di tutti i continenti, con spettacoli che entusiasmano il pubblico. Terra Natura, anche questo sulle colline alle spalle di Benidorm, occupa circa 32 ettari su cui stati riprodotti i cinque continenti e tutti gli ambienti naturali della terra dove il visitatore entrare in stretto contatto con gli animali di quattro aree tematiche: America, Europa, Asia e Pangea.

La vita notturna di Benidorm è parte fondamentale del suo successo: il centro storico, pieno di locali e bar, è la zona più colorata della città ma il fermento notturno è praticamente ovunque, anche lungo la spiaggia. Sono talmente tante le soluzioni di pernottamento che è impossibile non trovare una soluzione adatta per ognuno. A prezzi estremamente convenienti, trovando stanze in hotel e alberghi ma anche appartamenti in uno dei grattacieli con vista mare.

Vacanza a Benidorm, splendide spiagge e attivissima nightlife