Una settimana a Koh Chang: natura e spiagge incontaminate

In vacanza a Koh Chang, una delle isole più suggestive e incontaminate della Thailandia, che offre splendide spiagge e paesaggi spettacolari

L’isola di Koh Chang, o isola degli elefanti, situata a 310 chilometri dalla capitale Bangkok, fa parte del Mu Ko Chang National Park. Il parco è nato per la salvaguardia delle 52 isole dell’arcipelago, la più grande delle quali è proprio Koh Chang. Dopo Phuket, è la seconda isola più grande della Thailandia. A differenza di Phuket e di molte altre località, dove il turismo di massa ha ormai raggiunto livelli elevati, Koh Chang è un piccolo lembo di paradiso destinato a coloro che desiderano trascorrere una vacanza rilassante completamente immersi nella natura.

Ricca di vegetazione, fauna terrestre e creature marine, Koh Chang è un’isola d’Oriente di rara bellezza; qui le maggiori attività turistiche sono legate principalmente alla natura. Oltre a nuotare e a prendere il sole, all’interno dell’isola si possono provare esperienze emozionanti come fare trekking tra i sentieri che conducono verso i laghi e i fiumi e per fare un bagno in una delle numerose cascate. In questa guida indicheremo alcune delle spiagge più belle e dei sentieri più interessanti da raggiungere durante un soggiorno di una settimana sull’isola di Koh Chang.

Atterrati all’aeroporto di Trait, nei sette giorni di vacanza sull’isola, potrete ad esempio fare un’escursione a dorso di elefante nella foresta pluviale, popolata da macachi dalla coda mozza, cinghiali, manguste di Giava, cervi e numerose specie di uccelli. E c’è la possibilità di organizzare un tour in barca intorno a Koh Chang: infatti sul versante di mare che confina con la Cambogia si trovano le due incantevoli isole di Koh Mak e Koh Kood. Per quanto riguarda le spiagge, quelle più belle si trovano nella parte occidentale dell’isola ed è qui che si concentra anche la maggior parte degli alberghi e dei resort turistici.

La baia di Hat Sai Khao, considerata il lido più bello di Koh Chang, si presenta con una lunga e ampia spiaggia di sabbia bianca finissima contornata da palme dove nuotare in tutta sicurezza, ideale e sicura soprattutto per le famiglie con bambini. Inoltre è la zona dell’isola che offre una scelta incredibilmente ampia di alloggi di lusso ed economici come bungalow e altre strutture alberghiere per soggiornare e rilassarsi.

White Sand Beach invece è situata nella parte alta della costa di Koh Chang: una spiaggia di sabbia bianca che si estende per circa due chilometri. Qui durante tutta la giornata, dal giorno alla notte, si trovano affollati bar e una ricca varietà di ristoranti dove degustare cibi locali e anche pietanze internazionali, ascoltare musica e ballare in riva al mare. La baia di Khlong Phrao Beach è caratterizzata da un’immensa distesa con palme da cocco in riva al mare; qui sfocia anche un piccolo canale con una foresta di mangrovie dove è facile trovare alloggi oltre a vari bungalow direttamente sulla spiaggia, mentre nella zona a nord la spiaggia è collegata con il Capo Chayachet un luogo suggestivo e romantico per ammirare il tramonto.

Poco distante, vale la pena fare un tuffo anche nelle splendide acque della Kai Bae Beach, che ospita vari resort e ristorantini lungo il mare, una delle spiagge più belle dell’isola con palme e aree relax; qui si può noleggiare una canoa e raggiungere l’isolotto di Koh Man. Altra destinazione interessante è la baia di Bai Lan che si raggiunge percorrendo un sentiero ciclabile che si snoda tra rocce e montagne, regalando alcuni scenari meravigliosi. La baia di Bai Lan è anche un luogo ideale per cercare strutture con prezzi più convenienti; inoltre nei molti bungalow presenti nei dintorni della spiaggia di Sai Khao e di Kai Bae sono disponibili kayak, tavole da surf e mountain bike da noleggiare.

Proseguendo lungo la costa occidentale di Koh Chang s’incontra Lonely Beach, una spiaggia di ciottoli abbastanza estesa, circondata dalla foresta tropicale, perfetta per chi vuole divertirsi infatti i vari locali sulla spiaggia aprono all’ora dell’aperitivo e vanno avanti fino a notte fonda. Notevole anche lo scenario della baia di Nice Beach, a cui fa da cornice la rigogliosa giungla all’estremo sud dell’isola non molto lontano dalla baia di Salak Phet.

Non dimenticate che la parte meridionale dell’isola è dotata di spiagge tranquille e adatte alle famiglie o a persone che desiderano godere di un totale relax. In particolare, vi segnaliamo le due spiagge di Khong Koi Beach e di Sai Yao, quest’ultima una lunga spiaggia con un punto panoramico spettacolare che domina dall’alto il monumento dedicato alla battaglia navale dell’Isola di Chang.

La spiaggia di Tha Nam invece è la meta preferita di giovani turisti in cerca di divertimento dove è possibile soggiornare in casette sugli alberi. L’isola di Koh Chang per gli appassionati di sporti acquatici, snorkeling e immersioni è il luogo ideale, un autentico paradiso sottomarino tutto da scoprire nei fondali. Generalmente le escursioni sottomarine si svolgono tra l’isola maggiore e gli isolotti tutti intorno, soprattutto tra verso la punta meridionale dell’isola e quella di Koh Kut, dove si trovano due vette ricoperte di corallo che offrono un spettacolo sensazionale.

Nel golfo di Salak Phet, nel punto più meridionale di Koh Chang a circa 15 metri di profondità si trova un relitto navale da guerra thailandese, affondata dai francesi durante una battaglia per il possesso delle isole combattuta in queste acque nel 1941. Ancora oggi si vedono delle boe che indicano la posizione delle navi ed ogni anno, si svolgono delle celebrazioni religiose in onore dei caduti in guerra durante le quali vengono lanciate in mare ghirlande galleggianti.

Una settimana a Koh Chang: natura e spiagge incontaminate