Un giorno a Tomar, città dei templari nel cuore del Portogallo

Itinerario di visita di Tomar, storica cittadina dell’entroterra del Portogallo nota per i suoi legami con le vicende dell’Ordine dei templari.

La bellissima cittadina di Tomar si trova nell’entroterra del Portogallo, nel distretto di Santarém, situato nell’area centrale dello Stato. Il territorio della città di Tomar è bagnato dalle acque del fiume Nabão, e ospita oltre quarantamila abitanti. Il bellissimo borgo di Tomar è celebre in tutto il mondo per i suoi incantevoli edifici storici legati alle travagliate vicende dell’Ordine dei templari, la cui storia è saldamente intrecciata con quella di queste splendide terre.

Il territorio sul quale attualmente sorge la cittadina di Tomar un tempo ospitava l’insediamento romano di Nabantia. Quest’area ha conosciuto anche il lungo e tumultuoso dominio arabo, contro il quale lottarono i cavalieri templari. Questo celebre ordine di cavalieri-monaci ricevette in dono l’area di Tomar direttamente dal primo re del Portogallo, il quale volle ringraziarli per l’impegno profuso nella riconquista di questi importanti territori.

La cittadina di Tomar ospita un’incredibile testimonianza di questo mitico passato, l’imponente convento dell’Ordine di Cristo, il quale rappresenta il più importante simbolo della città, dal cui maestoso profilo è dominata e incorniciata.

Il convento è situato a circa un chilometro dal centro cittadino, e la sua struttura consta di un insieme di edifici risalenti, originariamente, al XII secolo. Questo imponente edificio testimonia il grande potere e il conseguente benessere raggiunti dall’Ordine templare.

Nel corso dei secoli gli edifici che compongono il complesso conventuale sono stati risistemati e modificati sino ad assumere le sembianze attuali. Il convento de Cristo è un’imponente fortezza che in origine appartenne all’Ordine dei cavalieri templari, ed è caratterizzata da una struttura architettonica che mescola differenti stili, principalmente gotico, romanico e rinascimentale.

Il castello presenta cinta murarie integre e un bellissimo chiostro rinascimentale, oltre a una serie di torrioni circolari innovativi per l’epoca. Il convento è uno dei principali monumenti storici de tutto il Portogallo, e nel 1983 è entrato a far parte dei patrimoni dell’umanità dell’Unesco dal 1983.

Nel complesso conventuale è ospitata una splendida chiesa a base circolare, nota come chiesa dei templari, la quale è situata vicino al portale di ingresso del convento. Questa bellissima chiesa presenta una struttura rotonda, risalente al XII secolo, sulla cui struttura originale sono state apportate numerose modifiche nei secoli successivi. Dal punto di vista strutturale la chiesa, come tutti gli edifici religiosi legati all’Ordine dei templari, presenta numerose similitudini con la chiesa del Santo Sepolcro di Gerusalemme.

La cittadina di Tomar è celebre, oltre che per il complesso conventuale dei templari, per il suo caratteristico e grazioso centro storico. Il centro cittadino è infatti caratterizzato da un labirintico sistema di vicoli e piccole strade, le quali si intrecciano tra loro creando la magica atmosfera dei borghi lusitani, con il loro tipico saliscendi incorniciato di chiese rinascimentali, botteghe artigiane e piccoli locali di ristoro. Il centro di Tomar è delimitato dal fiume Nabão e dal colle sul quale svetta il convento.

Il centro storico di Tomar ospita anche una bellissima sinagoga risalente alla metà del XVI secolo. L’aspetto sobrio e dimesso della struttura esterna non vi tragga in inganno: al suo interno la sinagoga presenta infatti un impianto architettonico davvero affascinante e opulento, con un bel colonnato e pregevoli archi. Il tempio fu utilizzato per le funzioni religiose nel breve periodo successivo alla sua fondazione. Nel corso del XX secolo fu donato allo Stato e fu tramutato nel Museu Luso-Hebraico, un interessante istituto museale che ospita una collezione di oggetti legati alla religione ebraica.

Un giorno a Tomar, città dei templari nel cuore del Portogallo