Un giorno a Fondi, nella piana ai piedi dei Monti Aurunci

Itinerario di visita di Fondi, in provincia di Latina, attraverso i suoi gioielli architettonici e proseguendo per una piacevole passeggiata in riva al lago.

Fondi è un comune di circa 39.600 abitanti nella provincia di Latina, situato nel sud pontino sull’antica Via Appia. Il territorio di questa cittadina del Lazio comprende la piana che si estende sotto i Monti Aurunci e Ausoni, è perimetrata da queste cime sui tre lati lasciando un’apertura a sud che propende verso il Mar Tirreno, verso Gaeta. Lungo il territorio costiero si apre il lago costiero di Fondi caratterizzato da una forma a mezzaluna che rimane collegato al mare attraverso due canali, il Sant’Anastasia e il Canneto. L’area è stata riconosciuta come monumento naturale.

Il clima è di tipo prevalentemente marittimo con estati calde che permettono di usufruire in pieno dei 13 chilometri di costa sabbiosa e dorata ed inverni freddi e umidi, con rare precipitazioni nevose. La città di Fondi gode della protezione dei monti che la circondano regalandole un clima temperato, specie nella stagione primaverile si può approfittare per fare delle gradevoli passeggiate.

Iniziate l’itinerario di visita della città di Fondi dalla piazza principale della città, in pieno centro, per visitare alcuni preziosi gioielli di architettura. Recatevi al castello baronale del XIV secolo, che oggi ospita il Museo civico: scoprirete che era costruito sulle preesistenti mura romane e che era sede della corte di Giulia Gonzaga, molto frequentata da colti letterati e artisti del Cinquecento; ammiratene la torre a forma cilindrica alta oltre 30 metri, e i suoi decorativi merli.

Terminata la visita del museo, spostatevi a fianco del maniero per ammirare il Palazzo del Principe, in stile gotico, di cui sono visibili gli originali decori, eretto nel XV secolo e riaperto dopo un lungo restauro; è possibile accedere e visitare eleganti e affascinanti ambienti interni.

Continuando la vostra visita raggiungete la piazza del duomo di San Pietro per visitarne l’edificio risalente al XII secolo e costruito su antiche strutture preromane. Al suo interno sono custoditi una cattedra vescovile di marmo e uno splendido pulpito decorato con mosaici cosmateschi del XIII secolo; inoltre, ammirate un trittico dell’Annunciazione di Cristoforo Scacco e un dipinto della Maestà con San Pietro e San Paolo di Antoniazzo Romano.

Proseguite la vostra passeggiata per arrivare al quartiere storico dell’Olmo Perino, La Giudea, che testimonia la presenza di una nutrita comunità ebraica nella città di Fondi nei secoli remoti, che venne colpita duramente dalla peste nel 1633. Noterete un palazzo denominato “casa degli Spiriti” che durante il periodo di epidemia venne usato come lazzaretto.

Terminato il vostro percorso di visita della città rilassatevi sulle rive del Lago di Fondi che raggiunge una profondità di 20 metri. I caratteristici canneti permettono a diverse specie di uccelli di fare tappa in inverno durante la migrazione; qui gli amanti del birdwatching e del canottaggio non rimarranno delusi.

Ritagliatevi anche un po’ di tempo per raggiungere il Parco naturale dei Monti Aurunci un interessante punto di passaggio tra l’Appennino centrale e quello meridionale. Il parco è ricco di specie vegetali alcune anche molto rare oltre a più di 50 tipi di orchidee selvatiche; inoltre la zona è popolata da molti esemplari di mammiferi, fra cui il lupo.

Fondi è attiva anche sotto il profilo delle iniziative volte all’intrattenimento, con manifestazioni che portano vivacità al carisma della cittadina. A ottobre in occasione della festa di Sant’Onorato viene organizzata la fiera locale; nel mese di dicembre Fondi si prepara al Natale con i mercatini natalizi; e nel mese di luglio si svolgono il Fondi Art Festival e la Rassegna Cinematografica Fondi Film Festival. Mentre ad agosto il Festival internazionale del folklore rallegra le strade e le piazze fondine; e per non dimenticare l’arte, nel mese di settembre è previsto il Premio nazionale di pittura della città.

Per raggiungere Fondi in automobile, da Roma e da altre località della Penisola, è necessario percorrere le autostrade italiane e poi, nell’ultimo tratto, proseguire lungo le strade statali. Per chi viaggi in treno il punto di riferimento è la stazione di Fondi-Sperlonga.

Un giorno a Fondi, nella piana ai piedi dei Monti Aurunci