Sagre estive: guida d’Italia dal 1° al 15 luglio

Dal Palio della Damigiana a Castelvecchio alla Festa della Ciccia alla brace: da nord a sud ce n'è per tutti i gusti

Luglio, tempo di sagre in tutta Italia. Lungo il territorio nazionale si moltiplicano le occasioni per trascorrere qualche piacevole ora all’aperto, mangiando e bevendo con la propria famiglia, gli amici di sempre o quelli conosciuti direttamente sul posto e disposti a fare baldoria in compagnia.

Ecco allora una serie di suggerimenti per le prime due settimane di luglio: ce n’è per tutti i gusti e le necessità e soprattutto per gli italiani di ogni regione. Perché dappertutto si può trovare la sagra che fa al caso nostro.

Cominciamo dal 1° luglio e dalla Festa della Tagliata di Sarmego (VI). Gli amanti della carne al sangue potranno trovarsi in questo piccolo centro agricolo noto anche per la produzione di riso e, fino al al 6 luglio, partecipare a mostre, degustazioni di birra e assaggi della tipica tagliata di Sorana.

La stessa settimana (1-6 luglio) Santa Margherita d’Adige (PD) propone la Festa del Melone a taglie, mentre sempre il 1° luglio a Canale Monterano (RM) parte una tre giorni dedicata alla frittura con la Sagra del Fiore di Zucca.

Tivoli, dal 6 all’8 luglio c’è la Sagra delli Ghiozzi, dedicata alla tipica pasta grossolana, tradizionale del tiburtino (specie con il sugo all’arrabbiata). Spostandosi decisamente più a nord, dal 6 al 9 luglio a Castione Andevenno (SO) c’è El Ciapel d’Oro, sagra dedicata a vini e piatti tipici della Valtellina. Dal 7 all’8 luglio a Castelvecchio (PU) potrete mangiare e divertirvi a La salsiccia n’ti canton, manifestazione durante la quale le donne del paese propongono pietanze tipiche nelle sei cantine locali e la festa culmina con il Palio della damigiana.

In Toscana, precisamente a Castellina Marittina (PI), non potete perdervi la “Sagra come dev’esser fatta!” (si chiama proprio così, punto esclamativo incluso): piatti della cucina povera locale, cacce al tesoro, briscolate e stornelli toscani fino all’alba. Dall’8 al 10 luglio, a Sant’Agata Bolognese (BO) si celebra il tubero più amato al mondo nella Patasagra, la Sagra della Patata: qui troverete i modi meno convenzionali per degustare questo amatissimo ortaggio, inclusi il gelato alla patata e la birra alla patata. E in tema di patate, se volete addolcirvi le prime settimane estive potete invece andare a Custonaci (TP) per gli Spincia Days, una sagra dedicata a una tipica frittella locale preparata proprio con una base di patate oltre che farina, zucchero e latte.

Chiusura a Cimitile (NA), dove dal 13 al 15 luglio si potrà assaggiare uno dei prodotti tipici della cucina campana prendendo parte alla Sagra degli gnocchi, e soprattutto a Pescia (PT) (14-15 luglio) con la Festa della Ciccia alla brace,

Sagre estive: guida d’Italia dal 1° al 15 luglio