Setubal, la penisola portoghese ricca di splendide spiagge e suggestivi santuari

Alla scoperta della penisola di Setubal, ricca di storia e bellezze naturali. Un 'must' per qualsiasi viaggiatore che si rispetti

Tra le bellezze del Portogallo è impossibile non annoverare la penisola di Setubal, tra storia e panorami naturali mozzafiato.

Lisbona offre tantissimi luoghi da scoprire e anche per questo continua ad attirare turisti. È possibile infatti recarvisi più volte e continuare a scoprire località affascinanti, mai viste in precedenza. Spostandosi verso sud, divisa dal fiume Tejo, si può ammirare la Penisola di Setubal, collegata alla capitale portoghese da due ponti, il Ponte 25 de Abril e il Ponte Vasco de Gama.

Portogallo - Ponte Setubal

Fonte Foto: iStock

Anche i collegamenti sono da ammirare, considerando come il primo citato è stato progettato della stessa compagnia responsabile del Golden Gate Bridge di San Francisco, al quale si ispira. Il secondo invece è il più lungo d’Europa, con i suoi 17.2 chilometri.

I veri viaggiatori non si limiteranno dunque alla sola Lisbona, scoprendo un vero e proprio mondo nella parte meridionale. Un paradiso per gli amanti delle spiagge e del surf, con la Costa Caparica che offre ben 8 chilometri di litorale da sogno. Come detto però, chi viaggia e non si limita a fare il turista, preferisce sempre andare oltre, non limitandosi ai tratti più ‘scontati’.

È bene infatti addentrarsi nella parte centrale di Setubal, ricca di baie e scogliere, con il parco naturale da Arrabida che non può essere in alcun modo ignorato.

I punti panoramici dell’isola garantiscono la visione del gigantesco Cristo Rei, che richiama il Redentore di Rio de Janeiro. Per visitarne il Santuario Nazionale, ci si dovrà recare a Setubal, alle spalle del Ponte 25 Abril. Dopo questo tocco di spiritualità, si potrà tornare a farsi rapire dalle bellezze paesaggistiche. Ammaliante è il fascino di Cabo Espichel, un promontorio dall’aspetto minaccioso, che spaventa e attrae allo stesso tempo, con lo sguardo che andrà inevitabilmente alle sue pendici. Lì dove le onde dell’oceano s’infrangono con forza, rappresentando uno dei pochi rumori tutt’intorno. In zona infatti non ci sono altro che una chiesa e un antico faro, risalente al 1790.

Portogallo - Penisola Setubal

Fonte Foto: iStock

Con un percorso della durata di 1 ora circa, sarà inoltre possibile andare alla scoperta delle impronte di alcuni animali preistorici. A 20 km da qui è possibile trovare il paese di Sesimbra, un ex villaggio di pescatori ricco di colori, con il borgo che affaccia su una spiaggia. In posizione più elevata, a dominare sul borgo, ecco ergersi un castello moresco, con all’interno un altare d’oro, una chiesa del ‘700, un parco splendido e invidiabili azulejos.

Setubal, la penisola portoghese ricca di splendide spiagge e suggestiv...