Penang, meta turistica per eccellenza della Malesia Occidentale

Alla scoperta di Penang, piccolo stato della Malesia, ecco cosa vedere a George Town tra edifici coloniali e spiagge da favola

Penang è uno stato della Malesia la cui città principale è George Town, antica città coloniale dove si trova uno dei porti principali dell’intera Federazione. Il piccolo stato occupa una parte occidentale della penisola malesiana e l’intera isola di Penang nello stretto di Malacca, parte dell’Oceano Indiano.
Indipendente dal 1957 e parte della Federazione della Malesia, Penang è oggi una importante meta turistica della regione, non solo per le coste e il bellissimo paesaggio naturale, ma anche per la cucina tipica che si può gustare in ogni città e paese.

Penang è facilmente raggiungibile dal turismo internazionale grazie alla presenza del Penang International Airport situato all’estremità meridionale dell’omonima isola.
Giunti nell’Isola di Penang non potete non visitarne il capoluogo, situato nella parte settentrionale, George Town. La città fu chiamata così in onore di re Giorgio III e fu fondata verso la fine del XVIII secolo dalla Compagnia britannica delle Indie Orientali, la società che guidò per alcuni secoli le imprese commerciali in Oriente dell’impero Britannico.

Oggi George Town è un bene Unesco, inserito nella lista dei Patrimoni dell’umanità dal 2008. Milioni di turisti ogni anno scelgono quest’isola della Malesia come destinazione per le loro vacanze e George Town è una delle principali porte di ingresso nell’isola grazie alla presenza del Pier Swettenham, costruito in una posizione strategica sulla costa della città coloniale.

Vicino al porto, sulla punta nord orientale dell’Isola di Penang si trova il Fort Cornwallis, una delle maggiori attrazioni della città. Il forte in legno fu costruito alla fine del XVIII secolo, ma all’inizio dell’800 fu ristrutturato anche grazie al lavoro carcerario. Da non perdere il cannone Seri Rampai, la sua storia attraversa ben cinque secoli e diversi proprietari, inoltre si dice sia di buon auspicio per le donne che desiderano avere dei figli.

La parte nord orientale della città coincide con il centro storico, sede di alcuni dei monumenti che hanno contribuito a rendere Penang una città Unesco. Tra i molti siti turistici i più famosi sono il Municipio, il Museo di Stato, Cheong Fatt Tze, Khoo Kongsi, la Masjid Kapitan Keling e la chiesa di San Giorgio. Da non perdere anche la Moschea Kapitan Keling, costruita all’inizio del XIX secolo è un ottimo esempio dell’influenza islamica moresca nell’architettura e nella cultura di Penang.

Un modo originale per scoprire il capoluogo di Penang è percorrere le sue strade alla ricerca dei famosi graffiti, vere e proprie opere d’arte create da Ernest Zacharevic, un artista lituano. I graffiti sono diventati così caratteristici della città che non è raro trovare una piccola folla in attesa di poterli ammirare e fotografare.

La città di George Town include diversi quartieri, a sud del centro storico si trovano i quartieri Komtar, centro amministrativo e zona di shopping, e Sette Streets Precinct, il quartiere cinese. Gurney è la zona lungo la costa settentrionale dove si trovano grattacieli moderni, centri commerciali e ristoranti. A sud del litorale si trova Pulau Tikus, un quartiere multiculturale dove si possono ammirare templi birmani e tailandesi. Le zone Dato Keramat e Macalister offrono soluzioni convenienti per lo shopping oltre ad una vasta scelta di locali e ristoranti per gustare la gastronomia locale. Infine nella zona meridionale della città si trovano palazzi di epoca coloniale tra cui il Suffolk House e il Seri Mutiara.

Proseguendo in direzione sud verso la collina Ayer Itam, si incontra il tempio di Kek Lok conosciuto anche come Tempio del Paradiso. Questo luogo sacro, costruito nel corso del XVIII e del XIX secolo è uno dei principali templi buddisti dell’intera Malesia. Il grande complesso comprende diversi templi, tra questi il più visitato è l’incredibile pagoda dei Diecimila Buddha, una costruzione a sette piani che ospita migliaia di statue. Durante il capodanno cinese, il tempio diventa un luogo di festa che coinvolge migliaia di persone della comunità cinese di Penang. È il momento migliore per scoprire il tempio, i riti prevedono una quantità incredibile di luci e lanterne che creano un’atmosfera unica e coinvolgente, da non perdere!

Se siete giunti a Penang per una vacanza rilassante e riposante, la zona di Batu Ferringhi è quello che fa per voi. Lungo la costa settentrionale, circa dieci chilometri a nord ovest di George Town, si trova infatti una delle più conosciute località balneari dell’isola. Vicino alla spiaggia lunga più di quattro chilometri, sono stati costruiti numerosi alberghi e servizi per i turisti internazionali. Qui è possibile praticare numerosi sport acquatici come la vela, il windsurf e lo sci d’acqua; inoltre è possibile organizzare escursioni in motoscafo o fare una passeggiata a cavallo sulla sabbia dorata.

Penang, meta turistica per eccellenza della Malesia Occidentale