Passeggiare nell’Oltrepò per avvistare farfalle

Scoprire l'Oltrepò Pavese e le sue meraviglie naturali attraverso il meraviglioso e magico sentiero delle farfalle

Ci sono quelle azzurre e quelle gialle, quelle rosse e turchesi, e quelle contraddistinte da così tanti colori che è impossibile distinguerli singolarmente. Tutti siamo affascinati dalle farfalle, da quel movimento così leggiadro che effettuano quando spiccano il volo. Sono belle, da guardare, sono affascinanti e suggestive, fondamentali per il nostro pianeta, dato che si tratta di insetti impollinatori, nonché bioindicatori degli ecosistemi.

Guardare il volo delle farfalle allo stato naturale è possibile grazie al butterfly watching, la disciplina che passa per l’osservazione e che consente di ammirare la grande bellezza di questi esemplari. L’incontro ravvicinato con le farfalle in natura è una vera emozione, un’esperienza che può essere vissuta anche nel nostro Paese.

Il sentiero delle farfalle

L’Oltrepò Pavese è, infatti, una delle aree del nostro Paese con il più elevato indice di biodiversità tra le farfalle. Qui si trovano oltre 100 specie di farfalle, più del 40% rispetto al resto dell’Italia e il doppio rispetto a quelle che si possono ammirare in Gran Bretagna, dove il butterfly watching è praticato già da tempo.

Il sentiero delle farfalle

Il sentiero delle farfalle

La grande varietà dei lepidotteri presenti in questo piccolo ecosistema, unitamente alla bellezza degli ambienti di questo territorio, trasformano il butterfly watching in un’esperienza incredibile, tutta da vivere. Prima di partire, vi consigliamo di munirvi di macchina fotografica, binocolo con messa a fuoco e un abbigliamento pratico.

Praterie del Monte Lesima

Il Monte Lesima svetta nel cielo dell’Oltrepò con i suoi 1724 metri di altitudine. Si tratta della vetta più alta di quest’area geografica, nonché sito di straordinaria importanza faunistica e floristica. Salendo sul dolce sentiero che attraversa le ampie praterie, è possibile ammirare circa 90 specie di farfalle censite.

Praterie del Monte Alpe

Tra i prati e i pascoli che contraddistinguono i pendii della Riserva Naturale del Monte Alpe, è possibile ammirare una sorprendente varietà di farfalle. Secondo l’Associazione pavese per lo Studio e la Conservazione delle Farfalle, è possibile ammirare più di 60 specie diverse in un’unica escursione.

Oltrepò Pavese

Oltrepò Pavese

Rupi ofiolitiche di Pietra Corva e Pan Perduto

Splendidi e suggestivi, questi affioramenti rocciosi localizzati nell’alto Oltrepò, ospitano una grande varietà di farfalle, attratte anche dall’alta concentrazione di fiori. Tra le specie che si possono avvistare troviamo: Hamearis lucina, Satyrium spini, Polyommatus coridon, Minois dryas e Arethusana arethusa.

Parco del Castello di Verde

L’ultima tappa del sentiero delle farfalle si trova tra le rovine del Castello di Verde, situato a 750 metri di altitudine. Grazie all’intervento di riqualificazione, qui oggi sorge il giardino delle farfalle che ospita una significativa popolazione di una specie rara: la Maculinea dell’origano.

maculinea

Maculinea

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Passeggiare nell’Oltrepò per avvistare farfalle