Nürburgring, turismo da gara

Costruito per essere il circuito più complesso del mondo, attorno al castello omonimo, Nürburgring è oggi diventato una meta turistica

C’è, in Germania, un antico complesso di circuiti per le competizioni automobilistiche e motociclistiche, che è diventato – nel tempo – un’insolita meta turistica. Un luogo pieno d’adrenalina, in cui gli uomini corrono e le donne si rilassano facendo shopping.

Ma come nacque, Nürburgring? Nei primi anni del XX secolo, la Germania – leader nel mondo delle corse con la Mercedes e la Auto Union – avvertì il desiderio di costruire un circuito permanente per le corse, e provò a realizzare quello che – nell’idea dei progettisti – sarebbe presto diventato il circuito più difficile del mondo, con saliscendi tra le città di Adenau, Nürburg e Müllenbach nell’Eifel. L’inaugurazione avvenne il 27 settembre 1925, senza sapere che Nürburgring avrebbe fatto la storia delle corse. E non solo.

Perché, costruito attorno il Castello omonimo, il circuito ha un fascino innegabile. Un fascino dato dalla natura del luogo, e da quelle rovine di una vecchia fortezza che fanno bella mostra sulla cima di una collina, nella catena montuosa dell’Eifel. Lì accanto sorgono pittoresche cittadine, che a visitarle pare di fare un salto indietro nel tempo: Nürburg, Adenau.

Ma cos’è, oggi, Nürburgring? Il Nordschleife, l’anello nord, viene utilizzata dai produttori di auto, con sessioni di test per costruttori e giornalisti: persino la popolare trasmissione tv “Top Gear” ha girato qui moltissime puntate, mentre ogni anno la pista è sede del più grande festival rock della Germania, il “Rock am Ring”. Ci sono poi gli hotel, e numerosi negozi, in cui le famiglie dei piloti – o di chi viene qui per cimentarsi in una prova ad altissimo tasso d’adrenalina – si dedicano allo shopping. Perché non solo corrono i piloti professionisti, a Nürburgring: chiunque può noleggiare un’automobile sportiva (dalla Porsche Carrera alla BMW M2) per percorrere le strette curve del circuito automobilistico più noto al mondo, suggestivamente collocato tra i fitti boschi dell’Eifel.

E, dopo le corse, imperdibile è un giro nei dintorni, straordinario mix di storia e di natura che – durante la stagione estiva – dà il suo meglio.

Nürburgring

Nürburgring, turismo da gara