Viaggio a New York: i suggerimenti di chi ci vive

Se avete in programma un viaggio nella Grande Mela, non dovreste perdervi i suggerimenti dei locali: le sorprese non mancano!

Visitare New York non è affatto semplice, soprattutto se i giorni a disposizione sono pochi: la città è immensa, le cose da fare non si contano, le distanze tali da rendere una programmazione giornaliera indispensabile. Qual è dunque il modo migliore per vivere la Grande Mela, se non affidandosi ai consigli di chi – ogni giorno – la vive?

È stato lanciato su internet un sondaggio, rivolto ai newyorchesi, per invitarli a condividere con i turisti i loro suggerimenti: le attrazioni da non perdere, i migliori ristoranti, ma anche informazioni pratiche. Tutto è iniziato su Reddit, dalla richiesta di un utente in merito alle attrazioni più sopravvalutate e ai gioielli nascosti che – invece – non si dovrebbero assolutamente perdere.

Le risposte non hanno mancato di destare sorprese. Ad esempio, avete sempre pensato di dover salire sull’Empire State Building per avere la vista migliore sulla città? Sbagliato: dal Rockfeller Center, suggeriscono i locali, è decisamente migliore. Senza contare che è più economico salirci, e molto meno affollato. Perché regala il panorama più bello? Perché l’edificio è alto a sufficienza da dominare tutta New York, ma non alto a tal punto da rovinare la prospettiva.

Rockfeller Center

Ma c’è chi suggerisce di evitarli entrambi a favore di un rooftop bar, che non ha costi di ingresso e che – in più – offre la possibilità di godersi la vista sorseggiando un buon drink. I migliori? Si trovano alla destra dell’Empire State Building, e al tramonto garantiscono magia.

In merito invece alla Statua della Libertà, un altro grande classico per chi decide di visitare New York, i locali suggeriscono una rotta alternativa. Salendo sul traghetto per Staten Island, dicono, si ha una vista splendida sulla Statua così come sullo skyline newyorchese. Fuori dalle solite scelte turistiche è infine l’East River Ferry, che costeggia numerosi parchi sulla riva e regala panorami inediti.

E per quanto riguarda il cibo? I più suggeriscono di uscire dai confini di Manhattan. Se si ama il cibo orientale, ad esempio, al posto di recarsi a Chinatown ci si può dirigere verso Flushing, dove si trova la più vasta concentrazione di ristoranti asiatici di tutta la East Coast.

Flushing

Infine, le gemme nascoste di New York, quei luoghi che quasi mai il turista visita. I locali suggeriscono il Tenement Museum, sulla storia dell’immigrazione in città, e l’Irish Hunger Memorial, piccolo e splendido parco nel cuore di Manhattan, affacciato sull’acqua. Per una passeggiata alternativa al Central Park, invece, si può andare nel parco del The Cloisters, museo sito a Fort Tryon Park e dedicato all’arte medievale. Infine, i newyorchesi suggeriscono di regalarsi sempre un giro in metropolitana: spesso, i migliori artisti si incontrano proprio lì…

The Cloisters

 

Viaggio a New York: i suggerimenti di chi ci vive