Kettenbrückengasse: la Vienna da scoprire si trova qui

Poco lontana dal centro frequentato in ogni tour turistico, la capitale austriaca nasconde una via tutta da scoprire

Vienna è da sempre meta di molti visitatori ma, per una volta, il consiglio è quello di uscire dalle solite rotte turistiche spingendosi sino alla via Kettenbrückengasse, una zona sicuramente molto più periferica ma tutta da scoprire.

Palazzi in stile Liberty di Otto Wagner ed il Naschmarkt.

I palazzi in stile Liberty di Otto Wagner e il Naschmarkt. Ph. Paul Bauer

Lasciate un attimo da parte attrazioni come il Duomo di Santo Stefano e Hofbug si può raggiungere il Naschmarkt, il principale mercato ortofrutticolo di Vienna per percorrerlo tutto, scorgendo gli incantevoli palazzi in stile liberty di Otto Wagner lungo la via Wienzeile e respirando l’atmosfera dei Balcani nei richiami dei venditori.

Negli anni Venti, i commercianti ottennero qui piccoli negozietti per le loro merci, così da evitare ogni giorno di montare e smontare i loro banchi. In quel modo, anche con il maltempo alimenti e venditori erano più protetti: insomma, fu na vera conquista per il mercato stabile tutto l’anno. E, ancora oggi, ovunque vengono offerti ai passanti formaggi di capra, olive, noci Wasabi o datteri appena colti.

Kettenbrueckengasse

Ph. Paul Bauer

Il percorso olfattivo parte dai banchi del pesce proveniente dai mari del Nord e passa attraverso i venditori di frutta che espongono le “Lederäpfel” (particolari mele tirolesi) e le pastinache, fino alla bancarella “Gemüse-Edith” con nuovi funghi del Burgenland. La bottega del formaggio “Käsehütte” attira con squisite varietà: dal formaggio al caramello dalla Norvegia al Brin d’Amour dalla Corsica, non farsi tentare è impossibile.

I forni, le carni, le specialità all’aceto e il “Gurken Leo” con i suoi prodotti in salamoia, si alternano qui ai profumi tipici dei negozi orientali e asiatici, per un’esperienza davvero indimenticabile.

Segna, la Kettenbrückengasse, il confine tra il quarto e il quinto distretto di Vienna. In questa strada, che dal Naschmarkt conduce alla via Margaretenstrasse, si sono conservati graziosi edifici in stile Biedermeier, ma si celano anche negozi per uno shopping alternativo. Anna Stein Salon propone oggetti originali, dai bijoux a libri e piccole cianfrusaglie che non si possono non portare  a casa; la Schachtula è il luogo giusto in cui trovare piccoli manufatti artigianali, dalla scopa fatta a mano ai raffinati spaghetti per palati fini.

Edifici in stile Biedermeier

Edifici in stile Biedermeier Ph. Paul Bauer

Poco lontano ecco lo stattGarten Shop, dove perdersi tra i raffinati prodotti per la cura della casa e dei capelli oltre chetra  profumi da tutto il mondo; per dedicarvi uno shopping modaiolo puntate diritti verso Ready-Made by Salner e lo showroom di Susa Kreuzberger mentre, se siete appassionati di decor, il negozio vintage Bananas vi permetterà di scegliere tra mobili che vanno dagli anni Trenta agli anni Ottanta.

Come non rifocillarsi dopo un giro così lungo? Nessun problema, si parte da una coccola speciale: il laboratorio di Eduard A. Fruth chocolatier e pâtissier per passione crea deliziosi petits fours, tartufi, dolciumi, macaron e torte. Per la frutta e la verdura c’è l’imbarazzo della scelta: si va dalla cooperativa di 110 famiglie, il LGV Gärtnergschäftl, fino al negozietto Bauernladen Helene.

Al Käseschatztruhe si possono acquistare diverse varietà di formaggio prodotte in piccoli caseifici in Austria, Svizzera e Francia, nonché vino, marmellata, erbe e oli pregiati.

E se vi manca tantissimo l’Italia, al numero 1 – dove la Kettenbrückengasse incrocia la Margaretenstrasse – troverete la pizzeria Pizza Randale, per una margherita “fuori porta”.

Vista da Kettenbrückengasse verso Wienzeile

Vista da Kettenbrückengasse verso Wienzeile Ph. Paul Bauer

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Kettenbrückengasse: la Vienna da scoprire si trova qui