Itinerario a Buffalo, divertimento per grandi e piccoli

Un itinerario nella città americana di Buffalo, scoprirne le bellezze architettoniche, lo zoo amato dai ragazzi. Una vacanza a portata di famiglia

Situata all’estremità orientale dello stato di New York, al confine con il Canada, la città di Buffalo affacciata sul lago Erie, conta circa 280.000 abitanti ed è per dimensioni e popolazione seconda solo a New York. Capoluogo della Contea di Erie, fu abitata per millenni da diverse tribù di indigeni del Nord America e il primo insediamento europeo sorse alla fine del XVIII secolo quando ormai la costa era già costellata di importanti nuclei cittadini.

Lo sviluppo di Buffalo fu lento e non privo di difficoltà, successivamente alla realizzazione del Canale Eire con l’acquisizione di un porto, importante svincolo per il traffico mercantile delle East Coast e la produzione del grano oltre all’avanzamento del settore industriale, la città iniziò a crescere e a svilupparsi tanto da essere al pari di molte altre città degli Stati Uniti.

Nel periodo in cui fu scavato il canale del fiume San Lorenzo l’economia di Buffalo vide un grande rallentamento poiché il traffico navale che prima era stato indirizzato alla città venne destinato altrove, quello che per cento anni aveva garantito il benessere della città venne meno, incidendo notevolmente sulla prosperità del territorio.

Lasciato alle spalle il passato di città unicamente commerciale e industriale nel XXI secolo la città di Buffalo assume il titolo di metropoli caratterizzandosi sulla propria cultura e facendo di sé una città ricca di arte e stile offrendosi ai turisti come città suggestiva ed affascinante anche grazie ai suoi punti di attrazione come il Guaranty Building, grattacielo in acciaio progettato nel 1895 da Louis Sallivan e inserito nell’albo dei National Historic Landmark, che troverete in 140 Pearl St.

E ancora la Darwin D.Martin House e la George Barton House, la prima considerata uno fra gli esempi più esplicativi di struttura organica e funzionale, mentre la seconda ultimata nel 1903 si trova a nord di Buffalo ed è una costruzione con canoni molto diversi dalle tradizionali soluzioni abitative, basta osservarne la pianta di base cruciforme.

Circa 400.000 turisti ogni anno visitano il Buffalo Zoo considerata la seconda attrazione per numero di visitatori nella parte occidentale dello Stato di New York, dopo le Cascate del Niagara. Lo zoo si estende per circa 95.000 metri quadrati e ospita moltissimi animali oltre a più di 320 specie di piante.

Proseguendo il vostro itinerario tra le bellezze della città non può mancare una visita a Albright-Knox Art Gallery, galleria d’arte che ospita numerose collezioni di arte moderna e contemporanea, e per chi ama la musica non potrà fare a meno di recarsi alla bellissima Kleinhans Music Hall per assistere alle performance regalate dalla Buffalo Philharmonic Orchestra che ogni anno incanta migliaia di turisti e cittadini che prendono parte ad alcuni fra i più importanti concerti.

Se siete appassionati di sport potreste decidere di assistere ad un match di hokey su ghiaccio dei Sabres importante squadra della NHL. E poi potete entrare nel vero spirito gastronomico americano facendo uno spuntino con le Chicken Wings le famosissime alette di pollo piccanti fritte.

Ricordando che la città di Buffalo sorge in prossimità del lago Erie vi invitiamo a fare una passeggiata per scoprire uno fra i più grandi laghi dell’America Settentrionale. Il principale immissario del lago è il fiume Detroit mentre il suo unico emissario è il fiume Niagara che conduce al Lago Ontario sul quale trovate le famose cascate. Meno profondo dei Grandi laghi e segnato dall’insediamento industriale lungo le sue sponde, il lago Erie negli anni sessanta e settanta è diventato inquinatissimo, a discapito di tutta la fauna lacustre. Si intraprese, quindi, una politica di bonifica che permise il ritorno di molte specie ittiche.

A 30 minuti dalla città di Buffalo potrete raggiungere le Cascate del Niagara, meta affollatissima che ogni anno invita a godere di questo bellissimo spettacolo naturale, non particolarmente alte ma sicuramente impressionanti per la portata d’acqua che vedrete saltare con irruenza, nel grande spazio sottostante che la raccoglie, non potete rinunciare a vederle.

Divise in tre cascate distinte, quella più grande sul lato canadese, che vanta una larghezza di ben 800 metri e due sul lato americano, una larga circa 300 metri e l’altra più piccola. Se riuscirete a visitarle d’estate oltre ad ammirarne la bellezza godendo di un clima meno rigido avrete la possibilità di vederle illuminate da una serie di lampade che contribuiscono a regalare all’intero paesaggio circostante un’atmosfera suggestiva e incredibile.

Itinerario a Buffalo, divertimento per grandi e piccoli