Innsbruck, cosa vedere

Che cosa vale la pena vedere a Innsbruck? La città austriaca è ricca di attrazioni e monumenti, ma c'è spazio anche per sport e natura

Sapere cosa vale la pena vedere a Innsbruck è un problema che i viaggiatori non devono nemmeno porsi. La città tirolese è infatti ricca di costruzioni imperdibili, che la rendono una vera e propria perla incastonata in mezzo alle Alpi del Tirolo. Le attrazioni del centro storico rendono Innsbruck una meta magica e visitabile tutto l’anno, dalle freschi estate fino ai rigidi inverni dove la neve ricopre abbondante i tetti. Ecco un piccolo tour delle principali attrazioni presenti nella città austriaca e che non vanno perse in caso di visita a Innsbruck.

Chi ha già programmato una vacanza in territorio tirolese pensando di visitare Innsbruck ma ancora non sa bene cosa vedere in città, deve incominciare dal Tettuccio d’oro. Attrazione simbolo della città, si tratta di un erker, ossia di una finestra esterna presente sull’antico palazzo dei conti del Tirolo, e caratterizzata da un tetto interamente ricoperto d’oro. Il centro di Innsbruck è ricco di altri edifici di base tardo gotica, come l’Helbling Haus, di fronte al Tettuccio d’oro e con una facciata superbamente decorata in stile rococò.

Innsbruck non è però solo conosciuta per i suoi splendidi edifici del centro, dato che non mancano gli spazi per la natura e lo sport. L’Alpenzoo, una delle riserve faunistiche più alte d’Europa, ospita più di 100 animali, come marmotte, aquile e stambecchi, che vengono lasciati liberi di vagare per le Alpi, il loro ambiente naturale. Gli amanti delle piante e dei fiori di montagna, come primule, genziane e stelle alpine, rimarranno conquistati dal giardino botanico del Patscherkofel, situato a breve distanza dalla cabinovia diretta in cima al monte.

Lo sport ha un’influenza importante sulla cultura e sulla vita di Innsbruck e una visita agli impianti per gli sport invernali potrà aiutare coloro che non sanno cosa vedere nella città. Il Bergisel è lo storico impianto di salto con gli sci, una vera religione in Austria, ed è stato scenario delle Olimpiadi nel 1976, al pari delle superbe piste da sci tirolesi. Dopo una bella discesa a rotta di collo perché non fermarsi infine a gustare qualche specialità austriaca? Le specialità sono numerose e vanno dagli sptäzle fino ai piatti di selvaggina, ovviamente senza scordare la birra.

Innsbruck, cosa vedere