Hong Kong presenta 9 nuove meraviglie: ecco quali sono

Se avete sempre sognato un viaggio ad Hong Kong, prenotatelo per i prossimi mesi: la città sta vivendo un'incredibile e suggestiva trasformazione

Se avete sempre sognato un viaggio ad Hong Kong, questo è il momento giusto per prenotare: nei prossimi mesi, la regione amministrativa speciale della Cina accoglierà nove spettacolari attrazioni, tra assolute novità e tanto attese riaperture.

Il primo, gigantesco, progetto è quello del Victoria Docksite: quando – nel 1978 – aprì il New World Centre, Tsim Sha Tsui divenne la destinazione più alla moda della città. Trent’anni dopo, grazie ad un investimento di 2.6 milioni di dollari, questo enorme complesso di appartamenti, uffici e negozi è pronto per rifarsi il look, e per diventare il polo artistico di Hong Kong. Già nelle scorse settimane è stato inaugurato il K11 Atelier, uno spazio dal design sorprendente che accoglie le più diverse attività, da quelle spirituali a quelle produttive. Nei prossimi mesi, l’offerta del Victoria Docksite si arricchirà ulteriormente, con l’apertura di numerosi ristoranti e di un museo del design.

Inoltre, sta finalmente prendendo forma il West Kowloon Cultural District: a febbraio è stato inaugurato l’Art Park, prima parte del più grande progetto culturale che Hong Kong abbia mai ideato, con una vista mozzafiato sul Victoria Docksite e sulla città, e presto vedranno la luce un grande spazio verde in cui andranno in scena festival ed eventi, il Xiqu Centre (che ospiterà due teatri) e il M+ Museum, uno dei più grandi musei al mondo di arte moderna e contemporanea. Seguiranno il Lyric Theatre Complex (nel 2021), coi suoi tre teatri per spettacoli musicali e danzanti, e l’Hong Kong Palace Museum (nel 2022), la “risposta” al Beijing’s Palace Museum.

Art Park, Hong Kong

Una novità che farà felici anche i bambini è invece il progetto di espansione di Hong Kong Disneyland. Nei prossimi 6 anni, il celebre parco di divertimenti si arricchirà ulteriormente: il Castello della Bella Addormentata si trasformerà in un gigantesco maniero, mentre nel 2019 verrà inaugurata un’area dedicata ad Ant-Man, The Wasp e Agents of S.H.I.E.L.D., preludio all’apertura – nel 2023 – di una sezione del parco tutta a tema Marvel. Nel 2021, aprirà infine un’area dedicata a Frozen, con nuove giostre, negozi e ristoranti. Anche l’Ocean Park vivrà un ambizioso progetto di espansione, con l’inaugurazione dell’Ocean Park Marriott Hotel (nel 2018), del Fullerton Ocean Park Hotel Hong Kong (nel 2021) e di splendide terrazze affacciate sul Mare Cinese (nel 2019).

Hong Kong Disneyland

Entro la fine del 2018, lo skyline di Hong si arricchirà con l’apertura del nuovo Rosewood Hong Kong (323 camere e 9 suite svettanti sul Victoria Harbour), mentre la promenade che disegna il Victoria Dockside subirà un restyling a cura del designer newyorchese James Corner. Ha già aperto i battenti lo scorso maggio, invece, il Tai Kwun, un’ex stazione di polizia trasformata in una grande galleria d’arte e in un complesso di ricercati negozi e ristoranti.

Infine, nel 2018 vedrà finalmente la luce il The Mills – il nuovo hub creativo di Hong Kong, ricavato da un’ex industria tessile – mentre si è già concluso il progetto di ristrutturazione della Blue House, un caseggiato interamente dipinto di blu che è il primo progetto di conservazione del patrimonio culturale guidato dalla comunità.

 

Hong Kong presenta 9 nuove meraviglie: ecco quali sono