In Giappone, il treno che regala un viaggio da favola in mezzo alla neve

In Giappone è possibile un viaggio indietro nel tempo a bordo di un treno in stile anni '50, riscaldato da due enormi stufe

Per pochi euro è possibile regalarsi un viaggio nel Giappone innevato, a bordo di un treno storico, riscaldato da enormi stufe, con carrozze in stile anni 50.

Il Giappone vanta ormai da anni un avanzamento tecnologico costante, il che ha portato alla diffusione dei bullet trains, i treni proiettili che potrebbero anche rivoluzionare il sistema di viaggi ad alta velocità su rotaia. C’è però chi non abbandona i classici treni regionali, per un giro lento ma spettacolare delle varie regioni nipponiche.

È così possibile ritrovarsi catapultati in un universo magico, alla scoperta del Giappone attraverso lo stove train (treno stufa). Un mezzo dal valore storico, gestito dalla linea Tsugaru, che propone un percorso affascinante da dicembre a fine marzo, snodandosi lungo un tratto innevato di terreni agricoli, siti nella Prefettura di Aomori, nella penisola Tsugaru.

Giappone - Treno stufa

Il treno passerà attraverso paesaggi ricolmi di neve, considerando come gli inverni ad Aomori siano alquanto pungenti, fino a raggiungere più di sei metri di manto nevoso. Il gelo però non riuscirà mai a superare le porte del treno, con i passeggeri che potranno trarre conforto dai conduttori presenti, che riscaldano ogni carrozza bruciando le braci nelle stufe, poste alle due estremità del mezzo. Questo vanta uno stile davvero affascinante, in grado di catapultare turisti e locali negli Anni ’50.

In totale partono tre treni al giorno, con il primo dalla stazione di Tsugaru Goshogawara alle ore 9.30 di mattina. Il percorso completo dura 45 minuti e si snoda verso nord attraverso un vero e proprio “winter wonderland”, tra villaggi caratteristici e terreni agricoli innevati.

Un tipo d’esperienza ben distante da tutto ciò cui siamo abituati oggi. Il treno risulta infatti alquanto traballante e non vi è alcuna possibilità di usufruire di servizi Wi-Fi. Un vero e proprio salto nel passato, con tali limitazioni che rappresentano in realtà un elemento di gran fascino. Velocità massima di 50 km/h, il che lo rende molto più lento di un altro treno storico, lo Shinkansen.

In un modo così frenetico però è a volte necessario prendersi una pausa, rallentando il passo e ammirando il panorama. Un ritorno al passato davvero intrigante, passando dai 603 km/h del treno proiettile ai 50 km/h di quello stufa, il tutto a circa 10 euro a biglietto.

Giappone - Treno stufa

In Giappone, il treno che regala un viaggio da favola in mezzo alla&nb...