Due giorni a Bergamo, alla scoperta della città d’arte lombarda

Tour di due giorni a Bergamo, splendida città lombarda, celebre per le sue bellezze artistiche e architettoniche in un mix perfetto tra antico e moderno

La bellissima Bergamo è una delle città d’arte più interessanti della Lombardia, nota sicuramente più per la sua vicinanza a Milano, che per il suo interessante patrimonio storico e culturale, tant’è che molti viaggiatori che sbarcano all’aeroporto Orio al Serio non si trattengono in questa splendida città.

Eppure Bergamo non ha assolutamente nulla da invidiare al capoluogo lombardo in termini di bellezze artistiche e architettoniche. Bergamo, infatti è una città insolita dal fascino medievale caratterizzata da due anime, la città Alta, quella più antica racchiusa nel centro storico, e la città Bassa moderna ed elegante.

Il primo giorno di permanenza a Bergamo vi suggeriamo di visitare la città Alta, una zona raffinata piena di monumenti e musei immersi nel verde, il cuore nobile ed antico di Bergamo. Costruita nel Medioevo e custodita all’interno di un complesso di mura venete lunghe e possenti, la cui struttura è rimasta completamente inalterata e dichiarate nel giugno 2017 Patrimonio Unesco dell’Umanità. Bergamo Alta si manifesta agli occhi del visitatore come un gioiello architettonico di inestimabile valore storico. A questo si aggiunge una vista mozzafiato che rende la passeggiata lungo le mura un luogo suggestivo e romantico.

Attraversando le stradine strette e lastricate si giunge al punto centrale di Bergamo Alta nella grande Piazza Vecchia, gioiello dell’architettura rinascimentale, che oggi rappresenta il “salotto” di Bergamo, con locali, bar e ristorantini. Qui si respira il passato e si affaccia il patrimonio artistico e storico della città, tra cui il Palazzo Nuovo, oggi sede della Biblioteca Civica, il Palazzo della Regione, costruito tra il 1183 e il 1198, il simbolo storico della città, la Torre Civica detta il “Campanone”, che ogni sera, alle dieci, suona per cento volte in memoria dell’antico coprifuoco che invitava i cittadini a ritirarsi nelle proprie case.

Proseguendo si giunge nella splendida piazza del Duomo, dove si incontra il Palazzo del Podestà, risalente al XIII secolo e sede dei Podestà nel periodo della Serenissima; il Battistero, costruito da Giovanni da Campione con il Tempietto di Santa Croce; la stupenda Cappella Colleoni mausoleo del condottiero rinascimentale Bartolomeo Colleoni; infine, la Basilica di Santa Maria Maggiore, edificata nella seconda metà del dodicesimo secolo in stile romanico-lombardo che ospita la tomba di Gaetano Donizetti, il famoso musicista e compositore originario della città bergamasca.

Qui si trova anche la Corsarola, ossia la passeggiata che attraversa il borgo antico, tra le vetrine illuminate e i profumi della cucina tipica. Da non perdere soprattutto all’ora del tramonto, i punti più alti di bergamo, in cima alle quattro torri del Castello di San Vigilio, che domina sulla città e dal quale è possibile vedere un panorama incantevole sui colli che circoscrivono la città.

Il vostro secondo giorno comprenderà necessariamente un tour per la Bergamo bassa, pulsante di vita e di modernità, iniziando con una passeggiata sul Sentierone, ovvero Piazza Matteotti. La zona commerciale e dello shopping, fiancheggiata da alberi e portici, sui cui si affacciano alcuni edifici storici come il Teatro Donizetti con affianco il monumento commemorativo e la chiesa di San Bartolomeo. Qui si incontrano non solo ristoranti, caffè e boutique eleganti ma anche preziosi tesori d’arte, conservati nelle chiese e nei palazzi signorili del periodo rinascimentale e nelle numerose botteghe d’antiquariato.

Lungo le viuzze strette e ciottolate si susseguono splendide chiese, tra cui Santo Spirito fino all’antico Borgo Pignolo, di origini medievale dove si trovano incredibili palazzi neoclassici che collegano la città Bassa alla città Alta. Questa è considerata l’area museale della città. Per gli appassionati consigliamo di trascorrere qualche ora tra arte e cultura all’Accademia Carrara, una delle più ricche collezioni d’Italia con opere di Botticelli e Raffaello, o al Museo Bernareggi, ospitato in un meraviglioso palazzo del Cinquecento, una vera e propria cassaforte di arte sacra legata alla Chiesa orobica.

Meravigliosa anche la Galleria d’arte moderna e contemporanea (la Gamec), fiore all’occhiello della città con meravigliose collezioni e mostre temporanee di assoluto pregio, tra cui i capolavori di Balla, Boccioni e Kandinskij. Se finite presto la vostra visita, nel pomeriggio ci si può dedicare allo svago e allo shopping tra le vie della città. Sia a Bergamo bassa che in quella alta, ci sono una serie di ottimi negozi enogastronomici e di artigianato locale, capi di sartoria unici, accessori ricercati e tanto abbigliamento made in Italy.

Bergamo è sempre molto viva e dinamica, non mancano ristoranti e trattorie che offrono menù invitanti con specialità della tradizione lombarda mentre la movida si concentra nel centro storico, in particolar modo in Piazza Vecchia con numerosi, locali e pub ma anche la parte bassa della città ha molto da offrire, sopratutto per l’aperitivo e per coloro che vogliono passare una serata più alternativa.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Due giorni a Bergamo, alla scoperta della città d’arte lombarda