Cosa vedere negli Usa: documenti d’ingresso, mete e città da non perdere

Cosa vedere negli USA? La risposta è semplice: di tutto. Il territorio degli Stati Uniti d'America è abbastanza vasto da ospitare diversi posti d'interesse

Prima d’informarsi a proposito di cosa vedere negli USA, è meglio fare delle piccole ricerche per scoprire che tipi di documenti sono richiesti a un cittadino italiano che vuole recarsi dall’altra parte del mondo per assaporare l’American Dream. Si può sin da subito dire che il Governo degli Stati Uniti d’America non richiede alcun visto turistico per tutti coloro che intendono restare negli USA per un periodo inferiore ai 90 giorni. Questo perché l’Italia aderisce al Visa Waiver Program. Di cosa si tratta? Semplice: è un programma interstatale che permette ai cittadini di vari Paesi di viaggiare senza il visto. Basta solamente il Passaporto elettronico in corso di validità e la compilazione di un cartiglio online (chiamato ESTA). Il questionario chiede tutti i dettagli, dal dove si soggiornerà negli Stati Uniti d’America, passando per i contatti d’emergenza in caso di bisogno fino ai nomi dei genitori.

Le autorità statunitensi sono molto puntigliosi per quanto riguarda il permesso di entrata nel proprio Stato. Servirà quindi molta pazienta per indicare tutti i dati richiesti dal cartiglio, fintanto che alcune potrebbero sembrare davvero strane. Una volta compilata la scheda, la si deve inviare alle autorità competenti pagando circa 14 dollari. Il pagamento viene effettuato per mezzo della propria carta di credito. Quando che verrà rilasciata l’autorizzazione al viaggio si avrà due anni per partire alla volta degli Stati Uniti d’America. Bisogna anche precisare, che tale autorizzazione può essere valida per recarsi negli USA più di una volta, ma dovrà essere rifatta da capo una se scaduti i due anni.

Tralasciando le mere questioni burocratiche, passiamo ora a esaminare cosa vedere negli USA. Stando a quanto consigliano molti viaggiatori e anche tante guide elettroniche, il viaggio alla scoperta degli Stati Uniti d’America deve iniziare a partire dalla East Coast e continuare fino alla West Coast. Lungo l’itinerario costruito si devono visitare città come New York e Washington D. C.. La prima, definita anche la Grabde Mela, è sicuramente il centro finanziario degli USA. Oltre agli enormi grattacieli e ai tanti centri della finanza, vi sono da vedere posti come il Broadway, il Central Park e la Freedom Statue. Senza dimenticarsi di altri luoghi d’alto interesse turistico ormai diventati dei veri e propri emblemi della città di New York (come il Brooklyn Bridge). Subito vicino c’è la città di New Jersey.

La seconda tappa del percorso è rappresentata da Washington. Da vedere (e anche visitare) in modo più assoluto la Casa Bianca. Si tratterà sicuramente di un’esperienza molto difficile da dimenticare per il resto della vita. E costruendo il percorso verso la West Coast americana, bisogna tenere in considerazione diversi fattori. Cosa piace di più? La montagna? Oppure i deserti? Si preferiscono le vaste distese forestali con un clima più mite, oppure i paesaggi aridi del sud? A seconda dei propri gusti si può costruire il percorso migliore e quello personalizzato. Tuttavia, viaggiando da Est verso Ovest, si consiglia di visitare il parco della magia della Disney. È uno degli esempi più pratici ed evidenti di cosa sia l’American Dream e del perché sia così ambito e stimato in tutto il mondo.

Il parco divertimenti della Disney attira ogni anno migliaia di turisti da tutto il globo. Il tutto per gustarsi la favola e sentirsi bambini ancora una volta. E per restare in tema dei parchi di divertimento, perché non visitare i vari villaggi allestiti a tema cinematografico? Sono dei veri e propri musei a cielo aperto, in cui è possibile assaggiare la famosa burrobirra dei film di Harry Potter, farsi delle fotografie con dei cartoni di Keanu Reeves negli abiti di Neo, oppure provare altre esperienze divertenti. Una volta arrivati sulla West Coast, cosa vedere negli USA diventerà un problema ancora più grande. Difatti, se sulla East Coast spiccano città come New York e Washington, sulla West Coast regnano Los Angeles e Las Vegas.

A detta di molti, Los Angelese è sicuramente la seconda città degli USA (dopo New York) per quanto riguarda la fama e l’alta concentrazione di edifici importanti dal punto di vista artistico e culturale. Definita “La città della Chiesa della Nostra Signora degli Angeli”, essa ospita delle rilassanti e gradevoli spiagge. Queste si estendono per quasi tutta la lunghezza della West Coast, e sono una delle attrattive maggiormente visitate dell’imponente centro urbano. Malibù, – sicuramente molto popolare in Italia, – è una delle più famose spiagge di Los Angeles. Sempre in zona c’è Beverly Hills e la collina con l’immensa scritta Hollywood. A 300 miglia da Los Angeles, invece, sorge la città del peccato: Las Vegas. Famosa nel mondo per i suoi casinò e locali a luci rosse che sorpassano ogni limite, vi è possibile sposarsi in meno di 24 ore (è un’esclusiva prettamente statunitense, oggigiorno assente nelle altre parti del mondo).

Cosa vedere negli Usa: documenti d’ingresso, mete e città da no...