L’ultima frontiera dello sci? È in Colorado, ed è super esclusiva

In Colorado viene lanciata la sfida ad Aspen. Sci resort di lusso, che consente la realizzazione del proprio chalet esclusivo

Con il giusto quantitativo di milioni è possibile riservarsi un pezzo delle montagne in Colorado, per sciare nella più assoluta privacy.

Gli equilibri del turismo invernale americano potrebbero cambiare. Se Aspen è una meta senza tempo, entrata ormai nell’immaginario comune come tappa immancabile per personaggi ricchi e famosi, i venti delle nuove mode potrebbero spingere più di qualche facoltoso cliente verso il Colorado.

È stato di recente lanciato il Cimarron Mountain Club, ovvero il primo e per ora unico resort di sci privati, che sfrutta le bellezze paesaggistiche delle montagne di San Juan, puntando in maniera chiara sul turismo di lusso, tentando di portarlo a tutt’altro livello.

Cimarron Mountain Club, Colorado

Un resort esclusivo, con una membership decisamente limitata, con accesso riservato a sole 13 famiglie. Di questi pochi posti inoltre, sette sono già stati presi, per un’offerta che va anche a superare quella di Aspen, in quanto a numero di terreni sfruttabili per sci e snowboard.

Il lusso offerto dalla compagnia ha ovviamente un costo elevato, che soltanto poche famiglie al mondo possono sostenere. La membership ha infatti un costo di circa 2.3 milioni di dollari. Ciò non vuol dire però che non si debbano più effettuare versamenti al resort, che prevede anzi una quota annuale che varia dai 55mila ai 65mila dollari.

Montagne Colorado

L’accordo stipulato con la società prevede la concessione di 35 acri di terreno, dove sarà possibile costruire lo chalet dei propri sogni. Totale privacy e accesso privato a più di 60 piste, sparse su un totale di 1000 acri, interamente rientrati nella sezione privata ottenuta con la sottoscrizione.

Si tratta di una soluzione esclusiva che porta il turismo sciistico di lusso a tutt’altro livello. Non tutti però sono dell’idea di volersi legare in maniera così indissolubile a un singolo resort. Anche chi è perfettamente in grado di gestire questo tipo di spesa, senza neanche troppi affanni, potrebbe decidere di limitarsi all’accordo base.

Questo prevede la non concessione degli acri necessari per la costruzione di uno chalet privato. In cambio ai clienti verrà proposto un alloggio lussuoso presso il Club Cabin o in una gigantesca yurta di lusso. Il guanto di sfida ad Aspen è stato dunque ufficialmente lanciato. La palla passa ora ai ‘paperoni’ del mondo.

Montagne Colorado

L’ultima frontiera dello sci? È in Colorado, ed è super e...