Cittadine baciate dal mare: le più affascinanti dell’estate 2018

Sanremo, Zara, Peniche, Galaxidi e molte altre: le migliori città sul mare dell'Europa del Sud secondo il Guardian

In queste città è radicato “lo spirito dell’estate”, e, c’è da scommetterci, nei prossimi mesi verranno prese d’assalto dai turisti di tutto il mondo. Il quotidiano inglese Guardian ha selezionato 12 località di mare dell’Europa meridionale, due per ogni Paese tradizionalmente meta di vacanzieri amanti di acque cristalline, paesaggi incantati e… buona cucina.

In Italia le due città simbolo dell’estate sono in Liguria e Sicilia. Il Guardian consiglia Sanremo, definendola “la Montecarlo italiana”, per il suo casinò che risale al 1905. La città dei fiori è descritta come meta gettonata dalle famiglie, anche se l’ingresso a pagamento negli stabilimenti balneari viene bollato come “stile italiano”, e il quotidiano segnala le spiagge libere presenti.
In Sicilia invece la scelta ricade su Sciacca, in provincia di Agrigento, a pochi chilometri dalla Valle dei Templi e dal Parco archeologico di Selinunte. Secondo il Guardian qui non può mancare una visita al centro storico, un tuffo nel mare limpido e una cena con uno dei piatti tipici: cous cous di pesce e caponata di mare.

In Croazia la metà prediletta è Šibenik, porta d’ingresso al Parco nazionale di Krka e città millenaria in cui spicca la Cattedrale di San Giacomo, patrimonio Unesco incastonata nel centro storico. Il Guardian consiglia anche Zadar (Zara), con le meravigliose strade in marmo veneziano e le spiagge di ciottoli.

Nella penisola iberica il quotidiano inglese raccomanda quattro mete tra Portogallo e Spagna, con una predilezione per la costa atlantica. Nel Nord del Portogallo Viana do Castelo, alla foce del fiume Lima, sovrastata dalla basilica sulla collina di Santa Luiza. Una meta apprezzata per le caratteristiche spiagge con le dune di sabbia. Più vicino a Lisbona troviamo Peniche, situata sull’omonima penisola a circa 100 km dalla capitale. Un paradiso per gli amanti del surf, ma anche per chi vuole godersi le scogliere a picco sul mare e la cucina di pesce.

In Spagna, ad attirare il Guardian è Sanlucar de Barrameda, nei pressi di Cadice, alla foce del Guadalquivir, descritta come “un mix di palazzi, chiese e cattedrali”. Ma oltre alla storia, ci sono le spiagge di sabbia del Parco nazionale di Doñana. Per le vacanze con i bambini invece è consigliata San José de Almeria, con le sue ampie spiagge, le tipiche case bianche e un paesaggio arido “da spaghetti western”.

Niente Mykonos o Santorini. In Grecia il Guardian segnala Galaxidi, nel Golfo di Corinto, affascinante località turistica che sorge su un’insenatura naturale circondata dalle montagne, oppure Volos, in Tessaglia, nel cuore del Golfo Pagaseo, con il suo promontorio che si allunga sul Mar Egeo “come un amo da pesca”.

Infine la Francia, dove il quotidiano inglese sceglie Saint-Jean-de-Luz, al confine con i Paesi Baschi. Nella costa atlantica spazzata dal vento, questa è una delle poche località riparate, dove poter fare il bagno nell’oceano in una placida baia sabbiosa. Se invece preferite il Mediterraneo, per il Guardian dovete andare a Sète, nel Languedoc. Una città “senza rilevanti attrazioni turistiche”, ma perfetta per godersi il relax della vita marittima.

Cittadine baciate dal mare: le più affascinanti dell’estate 201...