Cento anni di Sciascia: tour in Sicilia per scoprire il grande scrittore

I luoghi dell'infanzia e della giovinezza, quelli dell'ispirazione e della sicilianità: alla scoperta della Sicilia di Sciascia per il suo centenario

Uno scrittore, la cui penna ha lasciato il ricordo nel cuore con quell’inchiostro indelebile, un territorio, che da secoli ispira artisti e illustri personaggi del mondo e che tiene alto l’orgoglio tutto nostrano, un centenario incredibile da scoprire e da vivere.

Ed eccolo qui, l’itinerario che tutti stavamo aspettando: un viaggio in Sicilia per celebrare il centenario di Leonardo Sciascia e scoprire i luoghi che hanno segnato la vita e le opere di uno degli autori più amati di sempre.

E per farlo dobbiamo partire da un modesto paese dell’entroterra siciliano che ha visto nascere lo scrittore, drammaturgo e giornalista Leonardo Sciascia, considerato uno dei massimi intellettuali della storia del Novecento italiano ed europeo.

Ed è proprio nel paese di Racalmuto che l’8 gennaio del 1921, nasceva Leonardo Sciascia. In quello che un tempo, dagli Arabi, fu definito un territorio morto, e non proficuo come altre zone della regione, in quella città abitata principalmente da ex minatori e caratterizzata da un solo teatro, qualche chiesa e una fortezza, è qui che risiede la sicilianità più autentica raccontata nelle pagine dei romanzi dello scrittore.

Le strade del paese, i vicoli e i quartieri, basta leggere qualche riga de Il giorno della civetta per ritrovarci proprio lì. “Tutti amiamo il luogo in cui siamo nati, e siamo portati ad esaltarlo. Ma Racalmuto è davvero un paese straordinario”, scriveva l’autore nel suo capolavoro La Sicilia come metafora.

Del resto lo scrittore non ha mai nascosto il profondo legame con la sua terra, né la gratitudine per la grande ispirazione che ne ha tratto per creare i suoi più grandi capolavori. È quindi da Racalmuto che dobbiamo partire per scoprire i luoghi più cari allo scrittore, come la casa in via Regina Margherita, quella in cui crebbe insieme alle sue zie e poi con le sue figlie e sua moglie.

Una casa che oggi è la sede dell’associazione CasaSciascia, che il Fondo per l’Ambiente Italiano vuole eleggere a luogo del cuore e che è stata già inserita del percorso culturale della Strada degli Scrittori. All’interno dell’abitazione, aperta al pubblico, ci sono ancora gli arredi originali e un vasto archivio di opere.

E se il borgo di Racalmuto rappresenta per Sciascia il luogo dell’infanzia e della giovinezza, l’incipit della sua scrittura, è Caltanissetta il luogo che lo consacra come scrittore del secolo. È in quella piccola Atene che Sciascia trova tutto ciò di cui ha bisogno per la sua produzione, preferendo la sua Sicilia anche a Roma, dove visse e lavorò per poco tempo.

Da non perdere, in città, la Biblioteca Comunale Scarabelli diventata il luogo di ricerca dei testi che ispirarono i romanzi storici di Sciascia e il Bar Romano, il locale all’interno del quale lo scrittore faceva le sue pause con paste di mandorla, cassate e taralli.

Racalmuto, alla scoperta dei luoghi di Sciascia

Regalpetra – Parco letterario Leonardo Sciascia

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cento anni di Sciascia: tour in Sicilia per scoprire il grande scritto...