Questa regione italiana ha un patrimonio unico al mondo

Da James Bond al ponte tibetano più lungo del mondo: la Basilicata è una destinazione sempre più ambita dai turisti in cerca di emozioni e avventure uniche

Un territorio estremamente vario e ricco di paesaggi naturali e attrazioni che suscitano emozioni uniche. La Basilicata è una regione che parla direttamente al cuore, dove in pochi chilometri si passa dai monti appenninici alla pianura, dalle coste sabbiose dello Ionio alle scogliere del Tirreno, dalla natura incontaminata dei parchi alle città d’arte.

Ed è proprio grazie a questa diversità e ricchezza che è possibile vivere esperienze outdoor uniche, seguire itinerari tematici sempre diversi, scoprire la storia dei luoghi attraverso strumenti innovativi e coinvolgenti come app e videogame. E poi perdersi nei sapori genuini e autentici di una terra ricca di bontà e di sorprese, tutte da scoprire.

Matera

Splendida veduta di Matera all’alba

Il patrimonio culturale della Basilicata, tra città e borghi

Quando si nomina la Basilicata, il pensiero va subito alla celebre Matera e ai suoi Sassi, patrimonio Unesco insieme al parco delle chiese rupestri, così come alle caratteristiche case di pietra che creano un paesaggio unico e di una bellezza disarmante, soprattutto al calar della sera, con le luci che ne accentuano la magia e la fanno assomigliare a un presepe.

Porta di accesso alle meraviglie lucane, Matera si riscopre destinazione glamour insieme alla bellissima Maratea, grazie all’ultimo 007 “No Time To Die”. In una delle sequenze più lunghe e adrenaliniche del film si vede la famosa auto di James Bond sfrecciare lungo la strada che da Sapri arriva alla perla del Mar Tirreno incastonata nel Golfo di Policastro, tra rocce a strapiombo, vegetazione e mare, finché il paesaggio mozzafiato introduce gli spettatori alla magia della città dei Sassi.

Eleganza e accoglienza contraddistinguono Potenza, capoluogo più alto d’Italia con i suoi 819 metri s.l.m., con un ricco patrimonio storico e culturale, che mette insieme armoniosamente palazzi medievali e moderne architetture.

Ma la Basilicata è fatta anche di tanti piccoli borghi, affascinanti e suggestivi, che celano fortezze e castelli, chiese e monasteri e un patrimonio culturale che comprende tesori storici e artistici, musei archeologici e tematici, parchi letterari, pinacoteche, osservatori e planetari. Gli appassionati di storia e arte trovano in questa regione un territorio davvero ricco di itinerari e proposte culturali tutte da scoprire.

Il panorama mozzafiato dal ponte tibetano più lungo del mondo

Tante le attrazioni che rendono la Basilicata sempre più ambita. Come lo straordinario ponte di Castelsaraceno, il ponte tibetano più lungo del mondo, che unisce il Parco nazionale Appennino Lucano al Parco del Pollino.

Inaugurato nell’estate 2021, percorre in senso longitudinale il canyon del Racanello in un contesto paesaggistico molto suggestivo. Un’opera maestosa, di 586 metri di lunghezza e 80 metri di altezza dal suolo, da attraversare con passo lento, per godersi il panorama mozzafiato.

Da non perdere anche l’antico ponte in pietra della via Appia, celato per secoli da una vegetazione incontaminata e riportato alla luce qualche tempo fa. Una straordinaria scoperta che permette di ammirare uno snodo viario fondamentale dell’Impero Romano.

Parco Pollino

L’incantevole paesaggio del Parco Nazionale del Pollino

Il paesaggio naturale lucano è una continua scoperta

Una vacanza in Basilicata è un’immersione nella natura più autentica e incontaminata. Dalle numerose aree protette ai suggestivi calanchi, distese di prati e campi assolati: il paesaggio naturale lucano regala emozioni a ogni scorcio.

Il Parco Nazionale del Pollino vanta anche una delle faggete vetuste riconosciute di recente patrimonio Unesco, la Foresta di Cozzo Ferriero, dove si può ammirare il Pino loricato.

Impossibile, poi, parlare di Basilicata senza soffermarsi sulle sue coste che offrono paesaggi così vari e diversi da accontentare davvero tutti i gusti, dalle spiagge ampie e sabbiose e i lidi attrezzati che caratterizzano la costa ionica ai promontori a picco sul mare che si alternano a calette e grotte marine sulla costa tirrenica. Il tutto lambito da acque cristalline.

Una meta ambita anche dagli amanti delle attività a contatto con la natura, dal parapendio al rafting, con un territorio perfetto da esplorare a piedi o in mountain bike, oppure con escursioni a cavallo. Tra le esperienze da non perdere c’è la via ferrata al Cristo Redentore di Maratea, inaugurata di recente, che offre una vista spettacolare.

Una regione al passo coi tempi

Sono numerose le app utili per scoprire la Basilicata in tutti i suoi aspetti, come l’applicazione “Basilicata Freetomove” dedicata al cicloturismo.

Per gli appassionati di videogame, la nuova mappa “Metapontum” è approdata su Minecraft, e permette di compiere un viaggio alla scoperta delle bellezze del Metapontino, partendo dalle incontaminate spiagge affacciate sul mar Jonio fino ai luoghi della Magna Grecia, in un susseguirsi di entusiasmanti sfide e missioni da risolvere. Un modo nuovo e divertente per far conoscere questa splendida destinazione turistica anche ai più giovani.

Maratea

Maratea, imperdibile perla del Tirreno

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Questa regione italiana ha un patrimonio unico al mondo