Bari Sardo: cosa visitare nel nuovo comune Bandiera Blu 2018

Quest’anno le nostre coste si aggiudicano ben 12 bandiere blu più dello scorso anno. Vediamo cosa fare a Bari Sardo, uno dei nuovi comuni premiati

Anche nel 2018, la Sardegna fa man bassa di bandiere blu, lo speciale riconoscimento che viene dato alle località costiere con le acque più limpide, le spiagge più pulite e il numero di servizi offerti.

Le bandiere blu quest’anno vanno a 13 comuni sardi, per un totale di 43 spiagge. Tra questi, spicca una new entry, Bari Sardo, con le spiagge di Bucca ‘e Strumpu, Torre di Barì e Planargia. Vediamo cosa visitare in questo comune dell’Ogliastra, oltre alle splendide spiagge.

Bari Sardo è una cittadina di origini medievali di circa 4000 abitanti, situata nella nuova provincia dell’Ogliastra. Sul suo territorio si trovano numerosi monumenti storici, tra cui i nuraghi di Ibba manna, Ibbixxedda, Niedda Puliga, Moru, Mindeddu e Sellersu. Diverse anche le tombe dei giganti, le sepolture collettive disseminate in tutta la Sardegna, a Bari Sardo troviamo le tombe di Canali, Uli e Pitzu Teccu.

Bari Sardo : cosa visitare nel nuovo comune Bandiera Blu 2018

Le vie principali della città sono due: una dove si svolge la classica “passeggiata”, corso Vittorio Emanuele, e l’altra che porta al mare, chiamata appunto via Mare. Nel centro cittadino tante case rustiche e botteghe di artigiani, Bari Sardo è famosa per gli arazzi, i tappeti e le coperte.

Bellissima e maestosa la Chiesa della Beata Vergine del Monserrato, ricca di marmi pregiati e con un campanile alto 35 metri. La “parrocchiale” è considerata una delle chiese più belle di tutta l’isola. Risalente al 1601, fu completata solo nel 1790. Sul territorio comunale sono presenti anche altri monumenti religiosi, ugualmente importanti: la chiesa di San Leonardo, la chiesa di Santa Cecilia e la chiesa di San Giovanni.

Sulla spiaggia, si erge maestosa la Torre di Barì, un’antica torre aragonese di avvistamento militare alta 12,75 metri. La torre si erge su un promontorio a metà tra due spiagge, quella detta “della torre” e quella della Planargia. Una parte di spiaggia è chiara ed è composta da granelli grossi come chicchi di riso e viene chiamata “spiaggia degli uomini”, mentre la parte formata da piccola ghiaietta viene chiamata “spiaggia delle donne”, a ricordare un’antica tradizione che non voleva che uomini e donne facessero il bagno nello stesso posto.

Bari Sardo : cosa visitare nel nuovo comune Bandiera Blu 2018

Bari Sardo: cosa visitare nel nuovo comune Bandiera Blu 2018