2000 dollari per visitare Rockall, l’isola fantasma della Scozia

All'inizio di maggio 2020, 18 avventurieri saliranno a bordo di una nave del 1918 per visitare Rockall, un residuo vulcanico al largo della Scozia

Nelle acque gelide dell’Oceano Atlantico, si trova Rockall: una piccola isola inabitata a 260 miglia a ovest delle Ebridi Esterne della Scozia, che sarà visitata da 18 turisti, amanti dell’avventura, alla cifra di 2000 dollari.

Nonostante il Regno Unito l’abbia rivendicato nel 1955, Rockall è conteso da Islanda, Irlanda e Danimarca a causa di un ricco bottino. In queste acque sono ricche di pesce e sul fondale si trovano petrolio e gas.

Il suo nome, di probabile derivazione gaelica scozzese Sgeir Rocail, significa “la roccia che ruggisce”. Rockall altro non è che la sommità di un vulcano. Una piramide di granito che si erge, come la minacciosa pinna di un grosso squalo. L‘Atlantico tempestoso che lo circonda fa sì che risulti quasi impossibile determinare l’altezza del monolite dalla superficie del mare: tra i venti e i trenta metri, dipende dalle giornate. Un posto piuttosto inospitale dove non ci si può muovere troppo e, se non c’è stata una tempesta, di solito l’isolotto è ricoperto di guano di uccelli, il che lo rende molto scivoloso e con un odore alquanto sgradevole.

credit: Arlo Hemphill

Pare che Rockall sia spuntata dal mare 55 milioni di anni fa, quando la deriva dei continenti ha portato l’Europa e la Groenlandia a separarsi. Rockall compare e scompare quando è travolta dalle onde, e succede spesso visto l’impeto dell’Atlantico. Come se fosse un’isola fantasma.

All’inizio di maggio del 2020, 18 turisti e 7 membri dell’equipaggio saliranno a bordo di una nave del 1918 per visitare Rockall e spenderanno ben 2.000 dollari.
Per organizzare il viaggio, Kraken Travel ha collaborato con Lupine Travel, una compagnia turistica che porta i viaggiatori in luoghi remoti e difficili da visitare, come la Corea del Nord, l’Iran e Chernobyl.

Il viaggio, che non appena annunciato ha registrato il tutto esaurito, partirà da Oban il 2 maggio 2020, con una fermata a St. Kilda, e durerà una settimana. Condizioni meteo permettendo.

I viaggiatori indosseranno mute, stivali e dispositivi di galleggiamento. Una volta arrivati, trascorreranno tra i 15 e i 20 minuti sull’isolotto. Inoltre, coloro che riusciranno a visitare il frammento vulcanico diventeranno membri dell’esclusivo Rockall Club.

credit: Arlo Hemphill

Fino ad ora meno di duecento persone hanno visitato Rockall: l’ultima volta che lo scoglio ha visto la presenza di ospiti è stata nel 2016. In precedenza, gli avventurieri interessati potevano raggiungere l’isola soltanto in barca privata o in elicottero.

Anche se il prossimo viaggio è già tutto esaurito, Lupine Travel ne sta programmando un secondo a maggio e giugno del 2022. Sarete voi i prossimi a visitare l’isolotto fantasma?

credit: Arlo Hemphill

2000 dollari per visitare Rockall, l’isola fantasma della S...