Il nuovo Cammino di San Francesco Caracciolo

Un suggestivo itinerario alla scoperta di panorami mozzafiato, attraversando ben quattro regioni

Sfruttando il trend del turismo lento, nasce il nuovo Cammino di San Francesco Caracciolo, uno splendido itinerario che vi porterà alla scoperta di paesaggi bellissimi attraverso l’Italia centrale, sino ad arrivare in Campania. È un percorso all’insegna della natura e della spiritualità, lungo il quale potrete ammirare piccoli borghi incantevoli e scorci da togliere il fiato.

Il Cammino di San Francesco Caracciolo ha avuto origine dallo sforzo sinergico di diverse associazioni laiche e religiose, una collaborazione volta a portare alla luce un itinerario storico che racconta una storia risalente a centinaia di anni fa. San Francesco Caracciolo, patrono dei cuochi, nacque nel 1563 in un paesino abruzzese dove trascorse la sua gioventù, fin quando non trovò la sua vocazione.

Trasferitosi a Napoli, percorse un lungo pellegrinaggio che lo condusse a Loreto, dove si recò per rendere omaggio alla Madonna. Morì però sulla via del ritorno, ad Agnone, e poco più di 200 anni dopo venne proclamato santo. Oggi, sulle orme del suo impervio viaggio, prende vita un itinerario che mira a valorizzare l’immenso patrimonio culturale dei piccoli centri presso cui San Francesco Caracciolo visse e presso i quali si trovano importanti testimonianze del suo passaggio.

Il cammino è lungo ben 550 km e tocca oltre 70 comuni, dislocati in quattro regioni: Marche, Abruzzo, Molise e Campania. Si parte proprio da Loreto, incantevole cittadina a due passi dalla costa adriatica nonché sede della Basilica della Santa Casa, uno dei principali santuari mariani del mondo intero. Da qui ha il via un suggestivo viaggio fisico e spirituale, tra paesaggi lussureggianti e borghi bellissimi.

Questa è l’occasione perfetta per riscoprire un contatto con la natura che sembrava ormai perso, sulla scia di un turismo slow che sempre più sta prendendo piede tra gli appassionati viaggiatori. Il cammino è suddiviso in molte tappe di pochi chilometri ciascuna, così da poter essere percorso agilmente da tutti coloro che lo desiderino, seppure privi di particolari abilità escursionistiche.

Ripercorrendo l’ultimo viaggio di San Francesco Caracciolo, avrete la possibilità di esplorare l’entroterra marchigiano e alcuni dei suoi panorami più affascinanti, per poi attraversare l’Abruzzo per la sua intera lunghezza, sino ad arrivare ad Agnone. In Molise, il percorso si addentra sempre di più verso il cuore dell’Italia, per poi approdare finalmente a Napoli, città che segna la conclusione del lungo cammino.

Potrete rivivere vecchie tradizioni e scoprire la cultura dei piccoli borghi dove il tempo sembra essersi fermato. E ancora, potrete assaporare gusti e piatti tipici che caratterizzano queste regioni, onorando colui che dei cuochi divenne protettore. Sarà il coronamento ideale di un viaggio tra le bellezze del Centro Italia, sulla scia dei più tradizionali pellegrinaggi che sembravano quasi dimenticati.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Il nuovo Cammino di San Francesco Caracciolo