Nasce “Biosfera coast to coast: dal Delta del Po agli Appennini”

Nel cuore più fertile d'Italia, dalla costa adriatica a quella tirrenica: ecco il progetto "Biosfera coast to coast"

Un lungo itinerario composito che, dallo splendido Delta del Po situato lungo la costa adriatica, risale il corso del fiume sino a raggiungere gli Appennini e (idealmente) la costa tirrenica: questo è “Biosfera coast to coast”, un’iniziativa che mira a valorizzare il nostro territorio e i suoi cammini storici.

Il progetto, che vede la collaborazione del Gal Polesine Delta del Po e del Gal MontagnAppennino, ai quali si è recentemente aggiunto il Gal Consorsio Lunigiana, nasce con l’idea di dare maggior prestigio alle aree Mab UNESCO. Con questo termine, acronimo di “Man and the Biosphere” (l’uomo e la biosfera), viene indicato quel programma scientifico intergovernativo che ormai da alcuni decenni promuove la tutela della biodiversità e la riscoperta di quel profondo legame che unisce l’uomo e l’ambiente.

“Biosfera coast to coast” ripercorre le bellezze del Delta del Po, una delle zone umide più importanti d’Italia e unica nel suo genere, nel nostro Paese. Qui lunghi litorali sabbiosi ancora incontaminati e piccole isole fluviali caratterizzano una riserva naturale dove l’attività umana è quanto mai ridotta e volta unicamente a preservare il fragile equilibrio ambientale. Nei pressi, tuttavia, si trovano altre aree di grande interesse: ne sono un esempio le Valli di Comacchio e l’incantevole città di Ferrara, capolavoro rinascimentale e scrigno di splendide architetture.

Sul versante opposto, l’Appennino Tosco-Emiliano rappresenta un’ampia area verde dove a dominare è ancora la natura. Alte vette rocciose, paradiso di escursionisti e provetti arrampicatori, deliziose vallate dalla vegetazione rigogliosa e piccoli borghi immersi nel verde: impossibile non rimanere colpiti dalla bellezza di questi luoghi. Ed è qui che sorgono alcuni degli storici percorsi della fede, come la celebre Romea Strata. Stiamo parlando di un lungo itinerario che, dall’Europa centro-orientale, conduceva i pellegrini sino a Roma.

Uno degli obiettivi di “Biosfera coast to coast” è proprio quello di collegare la Romea Strata alla Via Francigena, progetto ambizioso e di grande rilievo. D’altronde, mai come in questi mesi il turismo lento ha vissuto la sua maggior fortuna, con sempre più viaggiatori pronti a mettersi in marcia attraversando a piedi il Paese e riscoprendo le tradizioni locali. Lo slow travel è al centro di una valorizzazione sempre più grande del nostro territorio, e sono numerose le iniziative che portano alla luce gli antichi cammini storici di cui l’Italia è ricca.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Nasce “Biosfera coast to coast: dal Delta del Po agli Appennini&...