Puoi percorrere il cammino più bello di sempre in qualsiasi parte del mondo

Percorso da oltre 300mila pellegrini ogni anno, a piedi o in bicicletta, il Cammino di Santiago diventa ancora più accessibile grazie al progetto di Google Arts & Culture

Intenso, spirituale, sacro, unico, non bastano da soli questi, e tutti gli altri aggettivi che scegliamo, per descrivere il Cammino di Santiago. Perché è un’esperienza che non si può raccontare a parole, ma solo vivere.

Le sue origini affondano nel Medioevo e oggi, esattamente come ieri, è percorso da migliaia di persone, uomini e donne, che provengono da ogni parte del mondo. Un’immensa rete di strade, parte della quale è stata dichiarata Patrimonio Mondiale dell’Unesco dal 1993, che si snoda in oltre 80mila chilometri coinvolgendo tantissime nazioni e altrettanti sentieri registrati.

Il Cammino di Santiago è oggi uno dei pellegrinaggi più antichi, famosi e percorsi d’Europa e del mondo intero, lo stesso che ogni anno ospita più di 300.000 persone provenienti da ogni parte del mondo. Ma c’è ancora chi, su queste strade, non ha posato i piedi e lo sguardo. Ed è a tutte queste persone che ci rivolgiamo perché oggi il Cammino di Santiago è percorribile anche da casa o in qualsiasi altro posto.

Percorrere il Cammino di Santiago da casa o da qualsiasi altra parte del mondo

Il Cammino di Santiago de Compostela è un’esperienza che va vissuta almeno una volta nella vita. Richiede tenacia, resistenza e forza di volontà, ma tutti i sacrifici fisici sono ripagati dalla spiritualità che appartiene al pellegrinaggio.

Non sono solo le motivazioni religiose a spingere migliaia di persone a percorrerlo ogni anno, ma anche la ricerca di sé stessi e la voglia di superare ogni limite tangibile.

Raccontarlo, dicevamo, non può restituire l’emozione che si prova quando si intraprende il cammino. Tuttavia, può essere un buon modo per incentivare chi ancora, per un motivo o per un altro, non ha vissuto l’esperienza del pellegrinaggio.

Ed è da questa consapevolezza, unita all’esigenza di promuovere la sua storia e il suo significato più autentico, che è nato il progetto ¡Buen Camino!, un portale online completo, interattivo, immersivo e dinamico messo a punto da Google Arts & Culture che permette a tutte le persone del mondo di percorrere il Cammino di Santiago anche da casa.

Il progetto ¡Buen Camino!

In collaborazione con il Governo Regionale della Galizia, il Governo Regionale di Aragona, la Fondazione della Cattedrale di Santiago e la Federazione Spagnola delle Associazioni di Amici del Cammino di Santiago, Google Arts & Culture ha reso ancora più accessibile il Cammino di Santiago de Compostela attraverso la tecnologia.

Il portale web, creato in occasione dell’Anno Santo Giacobeo (2021-2022), è disponibile in undici lingue e permette a chiunque di esplorare virtualmente i percorsi, le mostre, i punti iconici degli itinerari e le bellezze naturali che fanno da cornice al pellegrinaggio.

Ci sono mostre interattive, fotografie e video, e poi ancora approfondimenti sui luoghi simbolo del cammino, così come le strutture di ristoro che si snodano lungo di esso.

Si tratta di uno strumento di conoscenza molto utile a chi si ritrova ad affrontare il Cammino di Santiago per la prima volta, ma anche per chi, per un motivo o per un altro, non lo ha ancora percorso o non può intraprenderlo.

Ovviamente, l’esperienza che si vive in prima persona è impagabile, emozionante e unica, come dimostra il fatto che da secoli migliaia di persone giungono qui per percorrere i tragitti della grande rete a piedi o in bicicletta. Tuttavia, grazie al portale online di Google Arts & Culture si possono conoscere le storie e le origini di tutti gli itinerari che portano ala Cattedrale di Santiago de Compostela e immaginare di essere lì.