Gerace: cosa vedere del magico borgo calabrese

Tra i borghi più belli d'Italia, Gerace custodisce un cuore medievale tutto da scoprire: ecco cosa non perdere della cittadina calabrese

Gerace è un antico borgo incastonato nel territorio del Parco Nazionale dell’Aspromonte, in provincia di Reggio Calabria. Svetta dall’alto della rupe di arenaria su cui si trova arroccato e gode di una posizione privilegiata e di una vista incredibile sul Mar Ionio e sul territorio della Locride. Gerace conta circa 2600 abitanti ed è immersa in un’atmosfera medievale sospesa nel tempo.

Il suo nome dalle origini greche significa “sparviero” e leggenda vuole che fu proprio un rapace a scegliere la posizione dove sarebbe sorto il villaggio: Gerace vanta una posizione nascosta e riparata, che si è rivelata sufficientemente strategica nel corso degli eventi storici che hanno coinvolto la città e che le permettono ancora oggi di mantenersi fuori dalle rotte più turistiche e di conservare intatto il suo fascino antico. La perfezione delle sue chiese, dei suoi palazzi storici e dei suoi monumenti ed il loro integrarsi armonioso con il paesaggio circostante sono valsi alla città il diritto ad entrare nella classifica dei borghi più belli d’Italia.

Cosa vedere a Gerace

Tra le cose da non perdere a Gerace un posto di rilievo lo merita certamente il suo Castello. L’imponente edificio fortificato che si erge sulla parte più alta della città e domina dall’alto tutto il territorio circostante. La sua struttura normanna è ancora ben visibile, nonostante i numerosi terremoti che hanno coinvolto quest’area apportando ingenti danni al maestoso palazzo. Dall’area antistante le mura del castello, chiamata Baglio, si ammirano favolosi panorami sul paese di Antonimina, e sulla valle omonima. Uno dei punti di interesse principali di Gerace, nonché luogo di culto tra i più importanti della zona, è il Duomo di Gerace.

La basilica concattedrale di Santa Maria Assunta di Gerace, consacrata al culto nel 1045, è una delle più rinomate costruzioni normanne della regione Calabria, dichiarata bene architettonico di interesse nazionale. In essa gli stili bizantino-romanico-normanni si fondono, rendendone pira meraviglia sia gli esterni che il meraviglioso ambiente interno a tre navate. La Cattedrale non è l’unico edificio religioso di Gerace: la piccola cittadina vanta infatti la presenza di numerosissime chiese, oltre a conventi e monasteri, caratteristica che ha fatto conquistare al borgo calabrese l’appellativo di “Città Sacra”.

Degne di nota sono anche la Chiesa di San Francesco e la Chiesa di San Giovannello oltre che quelle del Sacro Cuore, di Santa Maria di Monserrato e molte altre. Tra i conventi principali, decisamente suggestivi sono il convento dei Cappuccini e quello dei Minori Osservanti. Per godere di un altro punto decisamente panoramico della cittadina, da non perdere la zona delle Bombarde. Si tratta di spianate sulle quali venivano posizionati i cannoni a difesa dell’area costiera, che oggi sono diventate meravigliosi belvedere dai quali abbracciare con lo sguardo lo Ionio e la lussureggiante flora che circonda il borgo.

Per innamorarsi definitivamente di Gerace niente di meglio che ammirare l’accogliente Piazza del Tocco sulla quale si stagliano Palazzo Calceopulo, Palazzo Migliaccio e Palazzo Macrì, per poi intrufolarsi tra le suggestive vie del paese ed andare alla scoperta di una meravigliosa particolarità di Gerace, ovvero le grotte scavate nella roccia di Borgo Maggiore un tempo sede degli artigiani che lavoravano l’argilla, ed ancora oggi utilizzate dagli artisti locali per tramandare questa tradizione artigiana.

Il Borgo Incantato: un festival da non perdere

Se ci si trova in questa zona della Calabria nel mese di luglio sarà possibile avere la fortuna di assistere al Borgo Incantato, un festival di arte di strada che anima le vie della città e la rende, se possibile, ancora più magica. E per godersi le onde del Mediterraneo, a pochi chilometri da Gerace il mare sempre splendido della Calabria si offre in tutto il suo fascino nelle località balneari della cosiddetta Costa dei Gelsomini.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Gerace: cosa vedere del magico borgo calabrese