L’isola dove coccolare in spiaggia i cuccioli abbandonati

Un'associazione ha avuto la geniale idea di coinvolgere i turisti per salvare i cani randagi

C’è un’isola del Mar dei Caraibi dove si possono coccolare (e, volendo, anche adottare) i cuccioli abbandonati. L’isola è Providenciales, nell’arcipelago di Turks & Caicos. Sulle sue spiagge di sabbia bianca e fine affacciate su splendide acque turchesi i turisti possono adottare, anche solo temporaneamente, i cagnolini e prendersi cura di loro durante l’intero soggiorno.

Chi ha avuto la geniale idea è stata l’Associazione Potcake Place K9 Rescue che si prende cura dei cani randagi, salvandoli dalle strade proprio grazie all’aiuto dei volontari e delle donazioni.
L’associazione ospita circa 50-70 cani e fa adottare circa 500 cuccioli ogni anno in tutto il mondo.

I cani randagi dell’isola sono tutti dei Potcake, una razza mista, ma dolcissima, che ha origine proprio su queste isole e alle Bahamas r il cui nome deriva dalla miscela di riso e piselli, la tipica pietanza di questi luoghi che i residenti preparano per nutrire i randagi.

Quando i turisti fanno visita al rifugio K9, possono adottare un cucciolo e ricevere un kit che comprende cibo e accessori per le prime necessità, ma si può anche scegliere di trascorrere semplicemente del tempo con lui.

Il loro obiettivo è infatti quello di far socializzare i cuccioli e farli abituare a stare con persone e situazioni diverse, in modo che abbiano maggiori possibilità di essere adottati. Se poi ci si innamora di uno di loro, si può sempre decidere di portarlo a casa.
I veterinari del posto si assicurano che i cani ottengano le vaccinazioni e i certificati sanitari per il viaggio.

L’isola dove coccolare in spiaggia i cuccioli abbandonati