Visitare Cracovia, una splendida città low cost

Considerata la capitale culturale della Polonia è Patrimonio Mondiale dell'Unesco dal 1978. Cracovia è una città sorprendente con prezzi davvero alla portata di tutti

Cracovia è un vero e proprio gioiello dell’Europa dell’Est. Detta anche la “Roma del Nord” per via del gran numero di chiese e monasteri che si trovano all’interno del centro storico, oggi è interamente pedonale. L’antica Capitale della Polonia è oggi una città culturalmente molto attiva, crocevia di persone e culture diverse. Per il viaggiatore Cracovia è sicuramente una delle città low cost per eccellenza. Oltre a offerte molto interessanti per i voli e gli hotel, anche la vita è molto economica.

Principale attrattiva di Cracovia è la città vecchia (Stare Miasto) che è diventata monumento mondiale preservato dall’Unesco. Il cuore pulsante di Stare Miasto è costituito dalla Piazza del Mercato (Rynek Glówny). È una delle piazze più grandi d’Europa su cui si affacciano i maggiori monumenti della città tra cui, al centro, il Palazzo del tessuto (Sukiennice), che attualmente ospita negozi e ristoranti.

Ci sono anche numerose chiese tra cui la Basilica di Santa Maria, la Chiesa di San Wojciech e il Museo Nazionale di Cracovia, il Municipio a torre, il Barbican, una torre difensiva che un tempo faceva parte delle mura, nei pressi della Porta Floriana, e il castello del Wawel, ex sede del regno polacco che si affaccia sulla Vistola. Una delle sedi del Museo Nazionale, il Museo Czartoryski, ospita la celeberrima Dama con l’ermellino di Leonardo da Vinci.

Intorno alla piazza si possono trovare parecchie vie ricche di locali, negozi, pub: la principale è Ulica Florianska che si spinge dalla piazza a Porta di San Floriano, uno degli angoli più caratteristici della città, grazie all’esposizione permanente di dipinti eseguiti da pittori di strada.

Ulica Florianska fa parte del percorso noto come Via Reale che va dalla chiesa di San Floriano al Castello del Wawel. La collina del Wawel è uno dei gioielli polacchi e da secoli è occupata da un complesso che ospita alcuni edifici importantissimi. Primo fra tutti il Palazzo Reale, sede storica dei re quando Cracovia era capitale del regno. Oggi il palazzo ospita un museo che espone splendidi arazzi, il tesoro della corona, insegne reali e mobili antichi.

All’interno del Wawel si trova un altro grande richiamo storico-architettonico: la cattedrale di San Venceslao uno dei luoghi di culto più importanti della Polonia, dove sono sepolti i più importanti regnanti polacchi. Uscendo dal castello dalla parte che si affaccia sulla Vistola si scende nel piccolo parco alla base della collina dove si trova la grotta del leggendario drago sconfitto da Krak. Il suo spirito continua a vivere grazie a una statua d’acciaio che emette una poderosa fiammata a intervalli regolari.

Cracovia offre diverse attrattive anche all’esterno della città vecchia. Un piacevole spunto è offerto dal quartiere ebraico, che vide deportare la sua comunità negli anni bui dell’invasione nazista. Per questo motivo Steven Spielberg ambientò qui parte del suo famosissimo Schindler’s List. Oggi sono rifioriti negozi e locali all’insegna della cultura yiddish e all’interno della vecchia sinagoga è ospitato il museo dell’Olocausto.

Se avete qualche giorno a disposizione imperdibile è una visita ad Auschwitz, luogo di sinistra memoria: il campo, vicino a quello di Birkenau, fu il luogo di sterminio di milioni di vittime, ebrei e zigani, durante la Seconda Guerra Mondiale. Vale la pena visitare anche Wadowice, la città natale di Papa Giovanni Paolo II, dove la casa della sua infanzia è stata trasformata in un museo.

Visitare Cracovia, una splendida città low cost