Le (insospettabili) destinazioni low cost da non perdere

I consigli di SiViaggia per i prossimi viaggi, dove spendere poco e trovare meraviglie inaspettate

 

Basta aprire uno dei siti delle compagnie aeree low cost per rendersi conto che ci sono destinazioni che non abbiamo mai preso in considerazione. Il motivo è semplice: cosa ci sarà mai da vedere?

Eppure molte città si rivelano delle vere scoperte, con luoghi storici da visitare, quartieri vivaci da frequentare ed eventi che richiamano una gran folla. Spendendo poco per il volo e, il più delle volte, anche per il soggiorno. Allora, perché non andarci subito? SiViaggia ha selezionato alcune destinazioni fuori dalle solite rotte, raggiungibili con voli low cost.

Saragozza, Spagna

È una delle città più interessanti del Paese. L’influenza araba, i ponti meravigliosi sull’Ebro, la gastronomia (cucinano la carne di toro, buonissima), la zona nuova con architetture incredibili che hanno realizzato per l’Expo la rendono una delle mete più interessanti da visitare. Specialmente se si va durante la festa del Pilar che si tiene dal 7 al 15 di ottobre.

Larnaca, Cipro

Si atterra praticamente in città. Il mare è stupendo, costo della vita contenutissimo ed è perfettamente collegata sia che si voglia visitare la sponda greca dell’isola sia che si voglia provare il brivido di passare il confine e avventurarsi su quella turca.

Cracovia, Polonia

È una città austera eppure è coloratissima. Se la Cracovia contemporanea è una città dinamica e in continuo divenire, la città vecchia sembra essere rimasta sospesa nel tempo.

Siviglia, Spagna

È la città più culturalmente ricca della Spagna meridionale, i suoi monumenti arabeggianti sono da mille e una notte. Da vedere sicurante la cattedrale e il Real Alcazár. Il clima è bello tutto l’anno, si mangia bene e si beve ancora meglio. Spendendo pochissimo. Da qui si parte per il tour dell’Andalusia e dei suggestivi villaggi bianchi.

Göteborg, Svezia

È la seconda città del Paese dopo Stoccolma. Il suo centro storico, Haga, è un dedalo di viuzze in cui perdersi. Se fa freddo ci si può riparare nei musei ricchi di opere d’arte da ammirare. Se vi affascina la storia vichinga, c’è la Barken Viking, un grande veliero attraccato al porto. E se avete letto i romanzi di Camilla Läckberg (La principessa di ghiaccio, per esempio) potete ritrovare i luoghi a cui la scrittrice si è ispirata.

Liverpool, Inghilterra

Nella città dei Beatles, il turismo legato al mito dei Fab Four rappresenta quasi un terzo del business cittadino. Girare per i vicoli intorno al Cavern club, o approfittare dei tour (in bus o in taxi) nei luoghi beatlesiani è un’esperienza decisamente affascinante per gli appassionati. Particolarmente grazioso il sobborgo di Woolton, dove c’è ancora il cancello di Strawberry Field. Ma Liverpool è anche una città con una storia portuale, industriale e post industriale di grande impatto, che conserva il fascino decadente tipico di alcune zone del Nord dell’Inghilterra. Merita una visita la lugubre eppur fascinosa cattedrale anglicana, la quinta più grande al mondo.

Bordeaux, Francia

Sinonimo di buon vino, di recente è stato aperto anche il museo a lui dedicato, la Cité du Vin. È una città davvero sorprendente e ricca di luoghi da vedere: a partire dal Mirroir d’Eau, la più grande superficie riflettente in Europa, la maestosa torre Pey Berland e la città vecchia. Approfittate per fare anche un giro in barca sulla Garonna.

Sofia, Bulgaria

È una meta low cost e una città estremamente gradevole, ma pochi sanno che è la terza città più antica d’Europa, dopo Atene e Roma. Si può partire da una semplice passeggiata lungo il Viale Vitosha e poi fermarsi ad ammirare le chiese ortodosse e non. Ne resterete estasiati.

Nantes, Francia

Questa città ha dato i natali a Jules Verne. I suoi progetti fantasiosi possono essere ammirati a Les Machines de l’île, un luogo dove ci sono gigantesche macchine metalliche a forma di elefante, calamaro, serpente. Ma, all’imbocco della Loira, è qui che si può visitare il primo dei famosi castelli francesi.

Valencia, Spagna

In questa città antico e moderno si combinano perfettamente. Il centro storico fatto di vicoli stretti è pieno di locali e ristoranti che servono la vera paella valenciana. Chiese, antichi palazzi e mercati sono imperdibili. Poi c’è la Città delle Arti e delle Scienze con i suoi edifici moderni ideati da Santiago Calatrava perfetti per grandi e piccini. E infine c’è una gigantesca spiaggia che ogni estate attira migliaia di turisti.

Bristol, Inghilterra

Ha una lunga storia legata al mare ed è famosa per il suo ponte sospeso. Alcuni eventi annuali attirano molti turisti, come il festival delle mongolfiere e la musica underground, in particolare il genere trip-hop. È anche un ottimo punto di partenza per visitare la Cornovaglia.

Tolosa, Francia

La città occitana affacciata sulla Garonna ha ricevuto l’appellativo di Città Rosa per via del colore dominante dei suoi antichi edifici. Il lungofiume è pieno di locali, ma si può anche passeggiare lungo il Canal du Midi che collega l’Oceano Atlantico al Mar Mediterraneo o navigarlo. È anche una delle tappe francesi del cammino verso Santiago de Compostela.

Alicante, Spagna

La sua spiaggia attira ogni estate tantissimi turisti dove le temperature altissime di queste latitudini sono mitigate da un vento splendido. Bello il Castello di Santa Barbara che domina la città e anche il Museo archeologico. Si mangia un ottimo torrone, da portare a casa come souvenir.

Le (insospettabili) destinazioni low cost da non perdere