Kiev: viaggio in Ucraina per gli Europei 2012

Dai palazzi in stile barocco alla Piazza dell'Indipendenza, simbolo della Rivoluzione Arancione. Alla scoperta della capitale ucraina

Europei di calcio 2012, quale migliore occasione per visitare una delle città che ospiterà uno degli eventi sportivi più attesi dell’estate?
Kiev è la capitale dell’Ucraina, una città low-cost che non ha niente da invidiare alle maggiori capitali europee. Certo, in occasione degli europei i prezzi di alberghi e servizi turistici sono aumentati, ma restano comunque ancora abbordabili.

Qualche informazione pratica
.
Il clima è continentale, freddo in inverno e caldo in estate. Sappiate che tra giugno e luglio comunque le temperature si aggirano intorno ai 20°.
Per quanto riguarda i trasporti la città è attraversata da 3 linee metropolitane, un viaggio costa 2 hryvne (moneta locale). Un mezzo molto diffuso è il taxi, ma oltre a quelli ufficiali esiste il servizio di taxi collettivo, la cosiddetta Maršrutka. E’ possibile chiedere un passaggio a qualsiasi automobilista. Una volta che questo si è fermato si contratta il prezzo della corsa. I prezzi oscillano normalmente dalle 20-30 hryvne per i tragitti più brevi alle 200 hryvne per un passaggio dall’aeroporto.
Meno conveniente, soprattutto per gli stranieri, girare in auto. La situazione delle strade in Ucraina presenta diversi problemi, molte buche, assenza di autostrade, limiti di velocità molto bassi, frequenti controlli della polizia stradale. Inoltre il tasso alcolemico nel sangue tollerato quando si guida è zero ed è previsto l’arresto per chi guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o in stato di alterazione.
Nei fine settimana, le strade di Krešèatyk (il centro della città) vengono chiuse al traffico automobilistico, e riservate ai pedoni.
Un problema che vi troverete ad affrontare è quello relativo alla lingua. Qui purtroppo l’inglese non è molto diffuso. Viaggiare con un piccolo dizionario a portata di mano può essere una buona soluzione, magari evidenziando le parole che possono essere utilizzate con maggiore frequenza.
Per quanto riguarda la cucina gli ingredienti basici sono le patate, i cavoli, le barbabietole ed i funghi. Uno dei piatti della tradizione è senza dubbio il boršè, una zuppa a base di barbabietole, pancetta ed aglio, accompagnato da acetosa o ortica. Se vi piacciono i sapori forti troverete “pane per i vostri denti” in uno dei tanti ristoranti della città.
Infine, non di poco conto, la capitale ucraina è stata nominata come la prima destinazione per le belle donne.
Scoprite nella FOTOGALLERY le attrazioni più belle di Kiev.

Kiev: viaggio in Ucraina per gli Europei 2012