Viaggiare senza volare: tante mete per viaggi slow

Andare lontano, anche dall'altra parte del mondo, senza mai salire su un aereo

automobilePartire, andare lontano, anche dall’altra parte del mondo senza mai salire su un aereo. Girare a ritmi lenti in automobile, in treno, in nave o anche in bicicletta o addirittura a piedi.

E arrivare nelle stesse mete raggiunte, certo in minor tempo, dai moderni jet. È possibile, e l’idea attira sempre più entusiasti viaggiatori, stanchi di rimbalzare da un posto all’altro senza godersi il mutare dei paesaggi, le trasformazioni della natura e della gente man mano che si cambia confine e addirittura continente.

Per potersi fermare a scoprire un fiume, una valle, delle montagne, una città o un piccolo borgo, dove trovare un tesoro nascosto diversamente inesplorabile. E per conoscerlo davvero, con tutto il tempo che occorre. E viverlo senza l’ansia dell’inesorabile check in poco dopo.

Nel libro “Senza volo” di Federico Pace si parla proprio a questi sognatori, amanti del viaggio slow, ma non solo a loro, anche a chi, più in generale, non vuole viaggiare in aereo. Per paura del volo o per smettere di inquinare (si sa che un Boeing è fonte di ingenti emissioni inquinanti con tutto il carburante necessario non solo in crociera, ma soprattutto a ogni decollo).

Nel libro volume ci sono tanti spunti per decine di strade diverse, via mare e via terra. In ogni capitolo vengono svelati i segreti di un pezzo di trasporto e le tante specie in cui si diversifica, i pregi e i difetti, tra riferimenti cinematografici, rimandi letterari, testimonianze, percorsi storici e nuove vie ancora poco battute.

Si va dal mitico treno Cuzco-Machu Picchu, al moderno Pechino-Lhasa, al treno panoramico Seattle-Los Angeles, per continuare sull’acqua tra Genova e Rio de Janeiro, tra Basilea e Düsseldorf o tra Ancona e Delos. Non potevano mancare i suggerimenti per i road trip come Lima-Santiago del Cile, Parigi-Cracovia, Dublino-Limerick e tanti altri. E infine, per chi ama le due ruote, imperdibile la Montreal-Québec City, la Galway-Oughterard o la Port Louis-Brest.

Viaggiare senza volare: tante mete per viaggi slow