Viaggi nel mondo, in cerca di un’offerta per…

Bali, Maldive e Capo Verde: le destinazioni di una vacanza da sogno

Anguilla, good vibration. Avvolta nel blu del Mar dei Caraibi, è un piccolo paradiso. Soffice sabbia chiara e fondali da esplorare: una magnifica isola dove rilassarsi, bere ottimo rum e ballare al ritmo della musica reggae. Oppure avventurarsi su isolotti disabitati, fare il bagno con i delfini, assistere alla nascita delle piccole tartarughe. E tuffarsi alla ricerca del galeone sommerso El Buen Consejo, il tesoro sottomarino caraibico.

L’altra Indonesia. Ben 17mila isole, una diversa e più bella dell’altra. Ragion per cui non basterebbero sette vite, per visitarla tutta. E così ci accontentiamo di una settimana, immersi nella spiritualità di Bali. E poi via sulle spiagge tropicali delle Gili Island. Concludendo con una mini crociera per le isole del Nusa Tengara orientale, in particolare Flores e Komodo, alla scoperta dei famosi dragoni, che non sono una leggenda.

Capo Verde, nove isole per sognare. Cesária Évora ne aveva cantato la bellezza e la sua voce calda ha fatto scoprire al mondo il paradiso di questo “Petit pays” situato al largo delle coste del Senegal: Capo Verde, un paradisiaco arcipelago. Natura lussureggiante e spiagge bianche fanno di Sal, Boa Vista, Sao Vicente, Santo Antao, Sao Nicolau, nomi che fanno sognare chi ha potuto ammirare anche una sola volta i mille volti di un eden ancora poco conosciuto.

Vale un PerùAlla scoperta dei tesori del país de los Incas. Dalla capitale Lima, avvolta dalla “garua”, la nebbia persistente, fino al mitico Machu Picchu. Sorvolando le misteriose linee di Nazca e navigando nella baia di Paracas alla ricerca dei pinguini. Per poi lasciarsi abbagliare dalla lucente e insieme misteriosa Arequipa, circondulcani. E poi su, verso i cieli persi dell’altopiano andino, fino al Titicaca, e da lì approdare all’antica capitale Cuzco.

Petra preziosa. Sveglia è all’alba. Bisogna arrivare presto a Petra, alle prime luci dell’aurora, per poter godere dello spettacolo unico che si apre quando alla fine del siq – una stretta e tortuosa gola lunga più di un chilometro, fiancheggiata da ripide pareti rocciose alte 80 metri – si staglia all’improvviso il Tesoro, monumento simbolo di tutta la Giordania. Alla scoperta del suo tesoro d’una bellezza assoluta.

Lost in NepalRacchiuso fra l’India e la Cina dalla quale lo separa la spettacolare catena dell’Himalaya, luogo di nascita di Buddha, da sempre terra che fa sognare pace e spiritualità, il Nepal attira da sempre turisti e viaggiatori, studiosi e gente in cerca di spiritualità, ma è in verità molto diverso da quello che ci si può aspettare.

Botswana, regno dell’acqua. Il Parco Nazionale del Chobe, la Moremi Game Reserve e il Delta del fiume Okavango: è questa la più straordinaria magia che il Botswana riesce a compiere, far sparire un corso d’acqua lungo 1.600 km e capace di una portata fino a 1.000 metri cubi d’acqua al secondo in un dedalo di canali, laghi e paludi, punteggiato da lingue di terra e isole, disteso su 15.000 km quadrati.

Mauritius, subito amore. Un magnifico litorale di 330 chilometri attorniato acque cristalline e da barriere coralline, sovrastato da pittoresche montagne di origine vulcanica. Il blu e l’azzurro dell’Oceano Indiano, il bianco della sabbia, il verde della vegetazione lussureggiante: l’isola di Mauritius è questo e molto altro. Un paradiso di colori dove oziare al sole, fare immersioni nella barriera corallina. Ma non dimenticate l’interno: vi stupirà.

Guatemala, cuore Maya. Dalle rovine immerse nella giungla rigogliosa, ai villaggi coloniali, dove la gente è cordiale, ma mai inutilmente espansiva o invadente, riservata, orgogliosa, gelosa della propria identità, cultura e vita. Questo è il Guatemala. Da Città del Guatemala fino alle vie colorate di Antigua.

Berenice, l’ultimo mare d’Egitto. Sede di una base militare e navale egiziana, con un piccolo aeroporto, solo fino a pochissimi anni fa era interdetta ai turisti. Le due ore di strada da Marsa Alam sono un viaggio nel tempo, come se la sabbia e non l’uomo di fosse ripresa tutto. Solo spiagge cristalline, mangrovie, fondali vergini, baie incontaminate. Un’oasi non ancora raggiunta dal turismo di massa.

Romantica Nuova CaledoniaPer arrivarci bisogna volare a lungo dall’altra parte del mondo. Ma se si ha tempo, ne vale la pena, soprattutto adesso che la stagione delle piogge è finita (da gennaio a marzo, ndr). Romantica, selvaggia, incontaminata, la Nuova Caledonia – Territorio d’Oltremare francese – è la meta ideale per un viaggio di coppia, tutto dedicato a scoprirsi o a ritrovarsi in una cornice magica.

Saint Vincent e GrenadineNel cuore dei Caraibi, amate da star e vip di fama internazionale, le 32 isole che compongono l’arcipelago di St. Vincent e Grenadine – ex colonia inglese nelle Piccole Antille – sembrano fatte apposta per chi ama vivere il mare in barca. Vento costante, mare calmo e baie cristalline, la rendono la destinazione da sogno di ogni velista, ma anche di chi preferisce le comodità di una crociera in catamarano.

Seychelles, un eden tropicale. Foreste verdi e rigogliose che si tuffano in ampie spiagge di sabbia bianca e soffice come il borotalco, incorniciate da rocce granitiche levigate che ricordano quelle della Sardegna, ma che qui emergono dall’Oceano, quello Indiano, di un blu cobalto che invita ad abbandonarvisi. Quelle delle isole Seychelles sono tra le spiagge più belle del mondo: una vacanza di ozio o di immersioni in quest’angolo dell’Oceano Indiano.

Viaggi nel mondo, in cerca di un’offerta per…