Vaduz: viaggio alla scoperta del Liechtenstein

La capitale del piccolo Principato, in cui ammirare particolari musei e il castello del Principe

Vaduz è la capitale del Principato del Liechtenstein, piccolo Stato racchiuso tra Austria e Svizzera, che può essere visitato in un weekend.

Tuttavia, pur essendo la superficie di Vaduz poco più estesa di 17 km quadri, c’è molto da vedere in questa piccola cittadina sul Reno. È caratterizzata da numerosi musei, una cattedrale, un castello, ma anche da percorsi ottimi per gli amanti dell’escursionismo.

La principale attrazione della città è, indubbiamente, il Castello di Vaduz, residenza ufficiale del principe, situata su un altopiano da cui è possibile godere di una splendida vista panoramica. È di proprietà della casa reale fin dal 1712 e, per tale ragione, i suoi interni non possono essere visitati. Tuttavia, merita comunque una visita in quanto è permesso girare lungo il perimetro dei giardini e ammirarlo da vicino: i boschi che circondano il castello lo rendono un vero e proprio luogo da favola. È aperta ai visitatori, inoltre, la collezione dei vini del principe nella Hofkellerie, dov’è possibile partecipare a una degustazione di vini locali.

Nel centro di Vaduz si trovano, invece, alcuni musei, tra cui il Museo Nazionale del Liechtenstein. Qui si possono osservare alcune antiche collezioni che raccontano la storia del Principato fin dall’epoca Romana e mostre di storia naturale. Quello più interessante, tuttvia, è il Kunstmuseum, il museo d’arte moderna, che ricorda vagamente la “Tate Modern” di Londra: ricco di esposizioni all’interno e una struttura molto particolare all’esterno.

Vale la pena fare un salto anche al Museo Postale, piccolo ma che contiene tutti i francobolli nazionali fino ai giorni nostri, un paradiso per gli appassionati. L’unica chiesa presente in città, invece, è la Cattedrale di San Florin, splendido edificio in stile neogotico.

In compenso, Vaduz è ricca di panorami montani dove passeggiare in tutta tranquillità nel verde della natura. Il luogo migliore in cui farlo è lungo il Reno, ottimo percorso per escursioni a piedi o in bicicletta, con una splendida veduta sulle montagne come contorno.

Si può anche attraversare il ponte Alte Rheinbrücke, per ritrovarsi direttamente in Svizzera, ma fate attenzione a portate sempre i documenti con voi: pur compresi nel trattato di Schengen, infatti, il Liechtenstein e la Svizzera non fanno parte dell’Unione europea.

Vaduz: viaggio alla scoperta del Liechtenstein