Troppo presto per le vacanze di Natale? 10 mete da scoprire

Il Natale in Europa è sempre una festa magica, capace di richiamare svariate migliaia di turisti da tutto il mondo. Ecco qualche meta inusuale

Aspettare che arrivi il Natale in Europa può essere più semplice e divertente, specie se si considerano alcune mete non abituali.

Il Vecchio Continente è davvero molto ampio e vi sono diverse città con un grande potenziale artistico che potrebbero essere considerate di più. Si può partire alla scoperta di questi centri urbani prima che arrivi il Natale in Europa, e quindi passare le vacanze natalizie in un’altra grande città europea.

Tutte le città consigliate sono dei veri e propri gioielli, e anche se non vengono visitate così spesso come i centri urbani divenuti un “must” (per esempio Praga o Budapest) hanno molto da offrire. Inoltre, per via del fatto che sono delle destinazioni meno popolari, accedere ai vari musei locali sarà più facile. Anche i prezzi ne risentono. Per questo le città elencate di seguito sono da considerarsi come delle vere e proprie destinazioni low cost.

La prima delle città da visitare in attesa del Natale in Europa è Olomouc, una cittadina in Repubblica Ceca. Quest’ultima si trova nel pieno centro della Moravia, ed è una delle città storiche della Repubblica Ceca. Vi è una grande concentrazione di monumenti importanti. Il centro storico di Olomouc fa parte del Patrimonio dell’Umanità UNESCO ed è un importante centro culturale della Repubblica Ceca. Vale la pena di recarsi in questa città solo per apprezzare la cattedrale e le chiese gotiche locali, ma vi è anche molto alto. Nell’Europa occidentale, si potrebbe pensare di far visita alla città di Bilbao, in Spagna. Questo centro urbano è l’assoluto re dei Paesi Baschi e ospita uno dei monumenti più grandi mai realizzati dall’uomo, il Guggenheim Museum.

Nell’Europa centrale vale la pena di visitare la città di Kosice, nel pieno cuore della Slovacchia. Il carattere cittadino è il tipico dell’Est d’Europa, ma i suoi monumenti storici respirano chiaramente un’aria perfettamente mitteleuropea. Qui si possono trovare molti eventi e festival durante tutto l’arco dell’anno. E chi volesse assaggiare la tipica cucina slovacca, dovrebbe semplicemente recarsi in uno dei ristoranti locali e scoprire i gusti dei piatti della Slovacchia. Andando verso nord, si può incontrare la città di Rovanemi, in Finlandia. Tutt’intorno vi sono spesso dei paesaggi davvero meravigliosi da vedere. Picchi innevati, renne, foreste e quant’altro fanno da cornice a questo centro urbano con una ricca storia alle spalle. Inoltre si dice che sia la città di Babbo Natale.

Prima che arrivi il Natale in Europa, una buona idea potrebbe anche essere quella di recarsi a Utrecht, nei Paesi Bassi. Questa città è un’unione perfetta della Venezia italiana e dell’Amsterdam olandese. Vi sono ovunque dei magici canali, navigando lungo i quali è possibile vedere le luminarie che vengono accese durante le feste natalizie. Da non trascurare anche i Christmasmarkets locali, dove assaggiare il vin brulè tipico della zona. Non molto lontano da Utrecht, si trova anche Lovanio, un’importante città del Belgio. Questo centor urbano ha un carattere fiammingo e farà rimanere a bocca aperta anche i viaggiatori più incalliti grazie al suo carattere molto antico, ma in contempo giovane. Qui si trova la più antica università del Belgio, ospitata in un edificio che è un vero gioiello dal punto di vista artistico.

In Romania, invece, si trova la città di Sibiu, considerata la Capitale Europea della Cultura del 2007. Il suo centro storico si è conservato perfettamente con il passare degli anni e ha molto da offrire ai turisti vogliosi di ammirarne le bellezze artistiche. Tutt’intorno alla città, inoltre, sorgono i monti della Transilvania. Si dice che di notte essi incutano timore, mentre di giorno siano una vera meraviglia da vedere. Se, invece, si vuole restare in Italia e attendere che arrivino le vacanze di Natale, si potrebbe fare visita alla località di Pescocostanzo. Si tratta di una piccola cittadina situata nella provincia dell’Aquila ed è uno dei borghi più alti in assoluto. Questo centro urbano si trova a 1400 metri d’altezza sul livello del mare ed è circondato da una natura tanto particolare, quanto selvaggia. Dentro al borgo regna sempre un’atmosfera natalizia interessante da scoprire.

Avventurandosi nell’Europa dell’Est, non ci si deve dimenticare di fermarsi in Polonia per visitare la città di Breslavia. Situata nel pieno cuore della Slesia, Breslavia è una cittadina bagnata da Odra, un fiume che la divide in ben 12 zone. E in inverno qui regna un’atmosfera natalizia davvero difficile da ignorare. Basti pensare che vi sono vari mercatini artigianali e persino un Bosco delle Fiabe per i viaggiatori più piccoli. Infine, l’ultima delle città da visitare prima del Natale in Europa è Riga, la capitale della Lettonia. Il centro storico di questa città è molto ricco di sorprese, e nonostante Riga sia stata molto sottovalutata dai flussi turistici occidentali, è sicuramente una città che in futuro guadagnerà molta popolarità tra i turisti. Il tutto grazie ai suoi monumenti storici, la gran parte dei quali è entrata di diritto nel Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

Troppo presto per le vacanze di Natale? 10 mete da scoprire