A Tokyo nasce la libreria dove puoi anche dormire

Si chiama "Book and Bed" la libreria di Tokyo dove si può dormire circondati da migliaia di libri tutti da leggere

Si chiama “Book and Bed” ed è un hotel libreria situato a Tokyo dove si può dormire circondati da centinaia di volumi tutti da leggere. Un vero paradiso per gli appassionati della lettura che qui trovano un rifugio, un luogo confortevole in cui perdersi fra le pagine di un libro, sognare e addormentarsi con il profumo delle pagine di carta.

A ideare l’originale albergo libreria sono stati due architetti giapponesi, Makoto Tanijiri e Ai Yoshida, che hanno pensato di ideare un luogo perfetto per i topi da biblioteca. Ad un primo sguardo infatti sembra di essere in una libreria, con tanti scaffali e i volumi ordinati per genere e nome dell’autore. Guardando meglio però ci si accorge di essere in un vero e proprio hotel e fra i libri spuntano delle cuccette in cui dormire, letti e lampade per leggere sino a notte fonda.

Negli scaffali si trovano oltre 1700 libri in lingua giapponese e inglese, mentre i letti sono letteralmente incastonati fra i volumi. L’hotel libreria ospita un massimo di 30 persone e una notte costa dai massimo dai 3.800 ai 6.000 yen, ossia circa fra i 29 e i 45 euro, un prezzo abbordabile per vivere un’esperienza unica. Inoltre l’albergo si trova in una posizione comoda per visitare la città, nel quartiere di Ikebukuro, a pochi passi dal Teatro Metropolitan di Tokyo, fra ristoranti, cafè e locali.

L’ambiente di 140 metri quadri progettato da Tanijiri e Yoshida è molto intimo e confortevole, con librerie, divanetti e poltrone in cui sedersi per leggere, piccole cuccette con cuscini e materasso ed una luce soffusa per creare l’atmosfera giusta.

“A volte, anche se c’è un letto confortevole, si desidera un luogo semplicemente più interessante – ha spiegato So Rikimaru, responsabile della gestione dell’hotel – volevamo creare un luogo in cui le persone possano divertirsi e dormire”. Mentre sul sito di “Book and Bed” si legge: “Un’esperienza condivisa da tutti almeno una volta: il beato “istante dell’addormentarsi”. Sono già le 02:00 ma si pensa di continuare a leggere ancora un po’ … con pesanti palpebre cadenti.. per rendersi conto di essersi addormentati. Il nostro concetto è quindi un rifugio per lettori. Una libreria alloggio”.

A Tokyo nasce la libreria dove puoi anche dormire